De Luca prudente su Draghi: “Ancora non ha parlato di Mezzogiorno”. E a Grillo: “Avremo un ministero delle Galassie?”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, dopo aver elogiato nei giorni scorsi la figura di Draghi ora sceglie la linea della prudenza, sia perché il premier incaricato “non ha ancora parlato di Mezzogiorno” e sia per i nomi dei ministri. De Luca afferma infatti di aver visto circolare nomi “che noi umani non ci saremmo mai aspettati di sentire”

“Non ho ancora ascoltato da nessuno la parola Mezzogiorno. Non ho ascoltato dal presidente incaricato cosa si prevede per il Mezzogiorno in relazione agli investimenti, al Recovery plan. Sono tutte cose che dobbiamo verificare. Dobbiamo verificare i nomi dei ministri e verificare le dichiarazioni programmatiche di Draghi. Poi saremo in grado di fare una valutazione”. A dirlo il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta del venerdì su Facebook. Insomma De Luca, dopo aver elogiato nei giorni scorsi la figura di Draghi (vai all’articolo) e pur continuando a riconoscere al premier incaricato “grande sobrietà” e “un cambio di stile nella politica italiana”, ora sceglie la linea della prudenza e si mostra diffidente.

Il governatore della Campania spera che il nuovo governo Draghi imprima “una svolta radicale nella sburocratizzazione”. Quanto alla squadra di governo, De Luca ha sottolineato di aver visto “circolare nomi che noi umani non ci saremmo mai aspettati di sentire”. “Figure tecniche che – ha proseguito – ho avuto la ventura di incontrare in alcune riunioni nazionali. Qualche figura tecnica che ai tavoli non sapevo se fosse una figura sveglia o imbalsamata. Mi auguro sinceramente di non ritrovare nei ministeri decisivi figure tecniche di questo tipo”.

De Luca nel corso della diretta ha criticato anche la proposta di Beppe Grillo di istituire un Ministero della Transizione ecologica: “Avremo un ministero alle Galassie, sarà affidato a una persona di alto profilo, credo Giordano Bruno che sta aspettando da un po’ a piazza Campo dei Fiori – ha detto in maniera sarcastica il governatore –. Provate a immaginare, questo ministero dovrebbe accorpare varie direzioni di altri ministeri. Passerebbe un anno solo a organizzare il ministero. Ci saremo aspettati risultati più modesti”.

Quanto ai contagi Covid19, De Luca ha posto l’accento sulla necessità di nuove misure di contenimento in occasione di San Valentino e Carnevale e di aumentare il ritmo delle vaccinazioni. A tal proposito il governatore ha detto: “Stiamo cercando di muoverci per acquistare, al di là della distibuzione del commissario nazionale, altri vaccini in altre parti del mondo direttamente come Regione Campania. Non ne parliamo fino a che non avremo cose concrete, definite”.

Lascia un commento

19 + nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.