“Campania Stories”, valorizzazione del vino campano nel mondo

Campania Stories 2021 si terrà dal 30 agosto al 2 settembre, tra Costa d’Amalfi e la Terra degli Dei

La Campania del vino unisce le sue forze per supportare il settore. La promozione del vino campano nel mondo non si ferma, continuando l’importante operazione di valorizzazione nazionale e internazionale attraverso “Campania Stories”, evento dedicato alla stampa specializzata riunita ogni anno sul territorio regionale in occasione della presentazione delle nuove annate.

Il protrarsi dell’emergenza Covid-19 sposta anche per quest’anno l’obiettivo sulla scoperta dei territori, attraverso visite ed iniziative speciali, programmando la nuova edizione anche per il 2021 nel mese di settembre. Campania Stories 2021 si terrà infatti dal 30 agosto al 2 settembre, a cavallo tra due splendidi luoghi della regione, ovvero la Costa d’Amalfi e la Terra degli Dei. Focus dunque incentrato sui territori, che in questo periodo dell’anno esprimono al meglio il proprio potenziale, senza tralasciare ovviamente il cuore della rassegna, rappresentato dai tasting, con la degustazione dei nuovi vini presentati sui mercati dalle aziende.

Mai come quest’anno l’unione farà la forza. Campania Stories, promossa da Miriade & Partners, celebrerà la sinergia tra tutte le componenti del mondo del vino: prima di tutto le aziende partecipanti, l’indispensabile collaborazione di AIS Campania, la Regione Campania, che anche quest’anno ha inserito la rassegna nell’elenco delle manifestazioni fieristiche e degli eventi di promozione a cui partecipa in via ufficiale, la Media Partnership di Luciano Pignataro Wine Blog e la collaborazione del Consorzio Vita Salernum Vites.

L’evento darà voce in maniera forte e autorevole alle esigenze del comparto in termini di valorizzazione e di promozione, attraverso la presenza di autorevoli firme della stampa di settore e i groupage per la stampa d’oltreoceano, dando modo alle più importanti testate nazionali e internazionali di degustare le nuove annate delle principali denominazioni regionalie, allo stesso tempo, di scoprire i territori in maniera unica, attraverso le visite in cantina e alle zone vitivinicole della regione.

Lascia un commento

12 + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.