Torino-Napoli 0-2. Gli Azzurri sono terzi in classifica

Allo Stadio Olimpico Grande Torino la formazione di Gattuso conquista i tre punti grazie ai gol di Bakayoko e Osimhen

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou (57′ Buongiorno), Bremer; Singo (72′ Bonazzoli), Rincon, Mandragora, Verdi (57′ Linetty), Ansaldi (86′ Baselli); Sanabria, Belotti (72′ Zaza). Allenatore: Nicola.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Hysaj; Demme, Bakayoko (85′ Elmas); Politano (59′ Lozano), Zielinski (59′ Mertens), L. Insigne (85′ Ruiz); Osimhen (80′ Petagna). Allenatore: Gattuso.

MARCATORI: 11′ Bakayoko (N), 13′ Osimhen (N).

ARBITRO: Valeri della sezione di Roma

Il Napoli batte 2-0 il Torino nel posticipo della 33esima giornata del campionato di Serie A, grazie ai gol di Bakayoko e Osimhen a inizio primo tempo. Gli Azzurri, vista la sconfitta del Milan con la Lazio (3-0 per i Biancocelesti, ndr), sono ora terzi in classifica con 66 punti, a pari merito proprio con i Rossoneri e con la Juventus. Avanti di due punti c’è invece l’Atalanta (68) e più staccata la capolista Inter (79 punti e ormai certa dello scudetto, ndr). Tutto abbastanza facile con il Toro per il Napoli, che nel primo tempo ha dominato, meritando anche il terzo gol che non è arrivato, mentre nella ripresa ha controllato senza troppi patemi. In particolare il Torino nel secondo tempo qualcosa in più ha cercato di far vedere, ma la differenza tecnica ha prevalso. Per il Napoli sono tre punti molto importanti, anche perché la formazione di Gattuso da qui al termine della stagione ha il calendario più facile rispetto alle concorrenti e quindi ora crescono di molto le possibilità che si possa qualificare alla prossima edizione della Champions League.

Nessuna novità di formazione del Napoli rispetto alle previsioni della vigilia. In porta c’è Meret al posto dell’infortunato Ospina e in difesa Rrahmani sostituisce lo squalificato Manolas. A centrocampo al posto dell’infortunato Fabian Ruiz c’è Bakayoko a far coppia con Demme. Trequarti confermata con Politano, Zielinski e Insigne mentre in avanti viene preferito Osimhen a Mertens. Nessuna novità di formazione rispetto alla vigilia neanche nel Torino di Davide Nicola. All’11’ il Napoli è già in vantaggio con un lampo di Bakayoko ai 20 metri: proprio il calciatore che non ti aspetti fa partire un tiro a fil di palo che è imparabile per Sirigu. Azzurri scatenati, appena due minuti dopo a siglare il raddoppio è Osimhen, dopo una grande cavalcata a tagliare tutto il campo: imprendibile in velocità il nigeriano e traiettoria sporcata da Bremer a beffare Sirigu. Sempre Osimhen poco dopo ha la possibilità di fare il 3-0, Nkoulou devia in angolo. Napoli vicino al gol ancora una volta con Politano, il suo tiro è fuori di pochi centimetri. Cercano di iscriversi nel tabellino dei marcatori anche Rrahmani e Zielinski, con quest’ultimo che viene fermato dal palo. L’unica occasione del primo tempo per i padroni di casa è sul calcio d’angolo calciato dall’ex Verdi: Di Lorenzo che per poco non fa autogol, salva sulla linea Osimhen.

A inizio secondo tempo il Torino prova a sorprendere Meret con Ansaldi, il portiere del Napoli risponde presente. Fioccano le occasioni in contropiede per gli Azzurri con Osimhen, ma Sirigu riesce a evitare il 3-0. Ci prova anche Insigne con un tiro a giro dei suoi, anche lui fermato dal palo come Zielinski nel corso del primo tempo. Mister Nicola prova a scuotere i suoi con gli ingressi in campo di Buongiorno, Linetty, Bonazzoli e Zaza mentre Gattuso fa entrare Lozano, Mertens, Petagna, Fabian Ruiz ed Elmas. Il Toro non riesce a riaprire la gara e nel finale rimane anche in 10 per l’espulsione di Mandragora (doppio giallo). Il Napoli sciupa ancora con i neo entrati Lozano ed Elmas ma al triplice fischio conquista tre punti importantissimi in chiave qualificazione Champions.

Lascia un commento

tre × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.