Comunali Napoli 2021, Partito Democratico e Movimento 5 Stelle presenteranno un candidato unitario

In settimana potrebbe essere annunciato il candidato sindaco espressione delle due forze politiche

Era nell’aria già da mesi e alla fine l’annuncio è arrivato: Partito Democratico e Movimento 5 Stelle si presenteranno insieme alle elezioni Comunali di Napoli che si terranno in autunno. “Dopo mesi di incontri sul territorio, dopo aver ascoltato il mondo delle imprese e la società civile, a Napoli abbiamo suggellato un ambizioso patto per le prossime amministrative. Il MoVimento e il Pd correranno insieme, partendo dai temi e dall’ascolto dei cittadini”, ha affermato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

È stato un incontro molto proficuo. Esiste una sincera sintonia tra le nostre forze politiche. Abbiamo discusso delle priorità di cui in questo momento ha urgente bisogno la città: dalla lotta alle diseguaglianze a politiche di sviluppo in chiave ecosostenibile, dal miglioramento dei servizi minimi essenziali alla mobilitazione contro la criminalità organizzata”, gli ha fatto eco il segretario metropolitano del Pd Marco Sarracino parlando all’Ansa.

“Vogliamo scrivere una nuova storia per Napoli e avere una alleanza larga e coesa, dal Movimento 5 Stelle alle forze che con noi hanno vinto le ultime elezioni regionali. Questo è stato uno dei primi, e il più importante, degli obiettivi che si era posto il nuovo gruppo dirigente del Pd e siamo sulla buona strada per realizzarlo”, ha aggiunto Sarracino.

A mancare invece è ancora il nome del candidato sindaco espressione delle due forze politiche, che sarà chiamato a sfidare gli altri candidati di sinistra, cioè Antonio Bassolino, Alessandra Clemente e Sergio D’Angelo, oltre al candidato del centrodestra, che potrebbe essere il pm Catello Maresca. Il candidato sindaco dei Dem e dei pentastellati, che dovrebbe essere annunciato in settimana, potrebbe essere l’ex rettore ed ex ministro Gaetano Manfredi, in alternativa c’è l’attuale sottosegretario agli Affari europei Enzo Amendola o ancora, meno probabile, il presidente della Camera Robeto Fico.

Lascia un commento

nove + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.