Comunali Napoli 2021, Maresca ottiene l’aspettativa dal Csm: “Ho sempre rispettato la legge”

Ma il sindaco uscente de Magistris critica: “Ha fatto campagna elettorale con la toga”

È stata approvata all’unanimità dal plenum del Csm la proposta di delibera per il collocamento in aspettativa del pm Catello Maresca. Un passo necessario che permetterà a Maresca di candidarsi a sindaco alle elezioni comunali di Napoli dell’autunno 2021. “Desidero solo precisare a chi legittimamente ha inteso esprimere critiche in queste settimane, e anche a chi quotidianamente dispensa ipocrisia, che ho potuto richiedere l’aspettativa solo dopo l’8 maggio e l’ho fatto con serietà, onestà e rispetto non solo formale della legge e della mia istituzione”, con queste parole il pm ha commentato l’ok ricevuto dal Csm per poter avere un periodo di aspettativa e quindi potersi candidare alle prossime elezioni amministrative.

Critiche a Maresca, che sarà il candidato sindaco della coalizione di centrodestra, da parte dell’attuale primo cittadino Luigi de Magistris. “È scontato che il Csm dia l’aspettativa a Maresca ed è anche normale che sia così secondo le leggi, ma l’ambiguità rimane”. “L’errore e il comportamento che non ho per nulla condiviso di Maresca – ha spiegato de Magistris – è stato quello di aver fatto campagna elettorale vera con la toga addosso. È inammissibile che sia stato tollerato tutto questo anche da chi doveva evidentemente vigilare in maniera più adeguata”.

Inoltre, ha aggiunto de Magistris, “c’è un ulteriore tema di opportunità che ha sempre attraversato il dibattito all’interno della magistratura e non solo, cioè il tema di un magistrato che ha esercitato le funzioni nella città dove poi si candida addirittura come sindaco, in questo caso addirittura da pubblico ministero, quindi titolare fino ad oggi di indagini che riguardano concittadini di questa città, con tutto ciò che ne può derivare sull’apparenza di indipendenza, autonomia ed equidistanza da tutti questi fatti. Non è una bella pagina, ma di questi tempi tutto appare possibile e normale, tra un po’ ce lo dimenticheremo e passerà anche questo”, ha concluso de Magistris.

Lascia un commento

uno + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.