L’attore Maurizio Casagrande si fa regista nel film “Una donna per la vita”.

Dopo averlo visto in una mariade di film di genere commedia-intrattenimento, sempre al fianco di Vincenzo Salemme dal ’98, l’attore napoletano Maurizio Casagrande torna a farci ridere e sorridere con il suo nuovo film Una donna per la vita, nelle sale dal prossimo 21 settembre.

Lo spirito versatile di Cagrande gli ha permesso di esprimere tutta la sue estrosità in film passatempo come Ho visto le stelle! (2003) e  Sharm el Sheik-un’estate indimenticabile (2010), in commedie a sfondo sociale come il recente Napoletans (2011), ma anche il suo talento drammatico nel giallo  La scomparsa di Patò (2010). E pensare che la sua carriera non era affatto iniziata con la recitazione, bensì con la musica. Aveva spiccato il volo come batterista in un gruppo rock (i Tetra Neon), arrivando anche ad esibirisi al Teatro Tenda di Napoli. Dopo lo scioglimento della band si iscrisse al Conservatorio San Pietro a Majella, diventando poi professore di musica e solfeggio all’ Accademia Teatrale del Mezzogiorno. Scoprì la passione per la recitazione attraverso i suoi studenti, a uno dei loro saggi al Teatro Cilea, sempre a Napoli. Pare che proprio in quella occasione venne notato e immediatamente scritturato per la Compagnia di Nello Mascia. Oggi lo conosciamo come cabarettista e come attore comico sotto l’ala di Vincenzo Salemme.

Ma stavolta l’attore si fa regista e trova spunto negli eventi sfortunati della vita quotidiana, come ad esempio un incidente d’auto da dove prende avvio la vicenda del film. La coppia protagonista, Maurizio e  Marina (Casagrande-Impacciatore) è sull’orlo di una crisi e le fratture riportate dopo l’incidente non saranno solo fisiche. Maurizio non ne vuole più sapere di continuare la relazione, ma la fidanzata diventa una ex alquanto molesta e ossessiva, che non si ferma nemmeno davanti all’amore di lui per un’altra donna, la bellissima chiropratica Nadine (Madè), il tutto supervisionato dal medico di fiducia, brillante Neri Marcorè . Storia di rotture in tutti i sensi, quindi. Staremo a vedere chi sarà a rincollare i pezzi.

Lascia un commento

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.