I figli degli operai della Whirlpool domani alla Piscina Scandone

L’International Swimming League vicina ai temi sociali della città. Prima di una serie di iniziative nei 40 giorni di manifestazione

Una serata per i bambini. E’ quella che Isl dedica domani sera ai figli dei lavoratori della Whirlpool di Napoli i cui operai sono impegnati in una lunga vertenza sindacale che coinvolge famiglie e bambini. Per questo motivo l’International Swimming League aprirà le porte ad una parte importante della storia sociale della città, prima di una serie di iniziative che vedrà protagonista Isl sul territorio napoletano e non solo.

Oltre 300 gli atleti che saranno impegnati a Napoli in cinque settimane di manifestazione e con molti di loro si andranno a conoscere le realtà territoriali più belle ma anche le storie sociali della città a testimonianza di come attraverso lo sport si voglia mandare un messaggio di inclusione e di come le grandi stelle, con i loro risultati siano sensibili a quanto accade nel luogo dove gareggiano.

I bambini e le famiglie degli operai Whirlpool saranno ospiti nel secondo match di Isl, quello che vede protagonisti atleti del calibro dell’australiano Zac Stubblety-Cook, oro nei 200 rana a Tokyo, oppure Bronte Campbell, oro nella 4×100 stile, ed il signore di Tokyo Caleb Dressel, cinque medaglie d’oro ai Giochi nipponici.

Lascia un commento

sedici − tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.