Comunali Napoli 2021, De Luca interviene a gamba tesa e spera “si chiuda decennio inconcludenza”

Il governatore, nel consueto monologo del venerdì su Facebook, parla del Covid ma anche delle comunali di Napoli, dopo la passeggiata di ieri con il candidato sindaco Manfredi (Pd-M5s e Leu) per le strade di Chiaia e il suggerimento dell’ex questore Antonio De Iesu come possibile assessore

Se fosse una partita di calcio sarebbe un intervento a gamba tesa quello del governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca sulle elezioni comunali di Napoli. Dopo aver passeggiato ieri a Chiaia con il candidato sindaco Gaetano Manfredi (Pd-M5s e Leu) e aver suggerito allo stesso il nome del primo assessore nel caso l’ex rettore vincesse le elezioni, vale a dire l’ex questore Antonio De Iesu, il governatore quest’oggi è tornato a parlare delle elezioni a Napoli, secondo molti incurante del ruolo istituzionale super partes che dovrebbe avere (stesso dicasi per le comunali di Salerno, ndr). “Mi auguro che queste elezioni segnino la conclusione di un decennio, soprattutto per la città di Napoli, di inconcludenza e si apra una stagione di trasformazione urbana”, ha detto quest’oggi De Luca nel consueto monologo su Facebook del venerdì, facendo probabilmente riferimento al sindaco uscente de Magistris senza mai nominarlo.

Da parte dei candidati nessuna presa di posizione al momento. L’unico che ha provato un po’ timidamente a dire qualcosa è stato il candidato sindaco del centrodestra Catello Maresca: “Conosco De Iesu ed è un profilo di alto livello. Credo, però, che sia prematuro perché bisogna prima vincere e poi nominare gli assessori. Mi sembra, inoltre, che più che Manfredi lo abbia scelto De Luca”.

Lascia un commento

4 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.