Comune di Napoli, Manfredi presenta la nuova Giunta: “La situazione è complicata. Dobbiamo dare risposte ai cittadini”

La presentazione quest’oggi presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino

“Oggi presentiamo la nuova Giunta ed è un momento molto importante. La città ha bisogno di una guida ferma e operativa. La situazione è molto complicata, ci sono tante emergenze quotidiane e dobbiamo dare le risposte ai bisogni dei cittadini napoletani”. A dirlo il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, alla presentazione quest’oggi della nuova Giunta comunale presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino. “Vogliamo una città forte e salda, che metta in campo le sue competenze per dare risposte ferme e concrete ai cittadini. Io rappresenterò tutti i napoletani, quelli che mi hanno votato e quelli che non lo hanno fatto. Ringrazio i componenti di questa Giunta che hanno accettato di mettersi al servizio della collettività”, ha aggiunto Manfredi.

Il governo della città sarà basato sulla condivisione e sull’apertura all’ascolto e al confronto con quelle che sono le migliori risorse della città. Avremo un rapporto solido con tutte le istituzioni, come la Regione, il Governo nazionale e la Commissione Europea. Abbiamo varato in tempi molto rapidi la Giunta, essendomi insediato lunedì scorso. Non abbiamo ancora la proclamazione degli eletti, che spero avverrà in tempi brevi, anche per convocare subito il Consiglio Comunale, che considero una risorsa fondamentale per la città”, ha proseguito il sindaco.

C’è un grande deficit di personale. Il Comune di Napoli ha soltanto 19 dirigenti di ruolo. Per questo ho scelto di tenere la delega sul Personale – ha sottolineato Manfredi –. Orientativamente avremmo bisogno di un migliaio di persone per rimettere un po’ in piedi la struttura. Abbiamo municipalità che non sono in grado neanche di aprire per i servizi dell’anagrafe. E questa è una cosa inaccettabile: noi dobbiamo dare servizi ai cittadini e dare risposte alle persone. Nelle prossime settimane avremo un quadro preciso di quella che è la situazione per poter operare. Il Prof. Sergio Locoratolo mi aiuterà nel coordinamento dello staff”.

Una delle questioni più difficili che Manfredi e la Giunta saranno chiamati a risolvere è quella dei debiti del Comune. “Sulla questione del bilancio stiamo già lavorando da settimane. Il dissesto è una situazione che noi non ci possiamo permettere. I primi atti sono quelli già abbiamo iniziato a fare: fare in modo che la Galleria Quattro Giornate possa riaprire ed evitare di perdere circa 150 vigili. Cercheremo di fare anche qualcosa per il Natale dal punto di vista culturale, essendo noi la città della natività, nonostante il poco tempo che abbiamo a disposizione”.

Altro tema è quello dei rifiuti. “Vanno rispettati gli orari di conferimento e rispettate le regole”, ha dichiarato il sindaco, che per questo non esclude la possibilità di mettere in campo un “grande piano di videosorveglianza”. Per quanto riguarda la riqualificazione di Bagnoli, invece, Manfredi ha dichiarato: “Non possiamo aspettarci di risolvere un problema che dura da 30 anni in un momento. Noi ci inseriremo in un percorso delineato, naturalmente potendo fare anche nuovi interventi. È una questione ancora in divenire, attendo la nomina a Commissario”.

Per quanto riguarda la Giunta gli assessori sono Pier Paolo Baretta (Bilancio), Edoardo Cosenza (Infrastrutture e Mobilità), Laura Lieto (Urbanistica), Paolo Mancuso (Ambiente e Mare), Luca Trapanese (Politiche sociali), Antonio De Iesu (Polizia Municipale e Legalità), Teresa Armato (Turismo e Attività produttive), Chiara Marciani (Politiche giovanil e del Lavoro), Vincenzo Santagada (Salute e Verde), Emanuela Ferrante (Sport e Pari opportunità). Manfredi ha mantenuto per sé le deleghe Cultura, Porto, Pnrr, Finanziamenti europei e Coesione territoriale, Grandi Progetti, Personale, Organizzazione, Decentramento, Digitalizzazione e innovazione.

Lascia un commento

3 + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.