“Avvocati Incazzati” dalla piazza virtuale di Facebook a Roma per una grande manifestazione di protesta il 23 ottobre.

Avvocati Incazzati, così si definisce un gruppo di agguerriti avvocati del Foro di Napoli, che su Facebook esternano la propria rabbia contro le tante disposizioni legislative che hanno interessato la loro categoria professionale. Fondatore del gruppo è l’avvocato Umberto Zucconelli e si avvale della collaborazione degli avvocati De Mari, Pinto, La Rosa e Rigitano.

“Stiamo facendo una raccolta di firme per chiedere la convocazione di un’assemblea straordinaria dell’Ordine degli Avvocati di Napoli” – afferma l’avvocato Lugli, uno degli animatori del gruppo – “e la stiamo facendo insieme al Sindacato Forense di Napoli. Sono 4 anni che non viene convocata un’assemblea degli iscritti e noi sentiamo la necessità di discutere”.

Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli pur non avendo ancora convocato un’assemblea degli iscritti – oggetto della raccolta firme – intanto ha indetto una grande manifestazione a Roma per il 23 ottobre per protestare contro le leggi che “hanno mortificato la dignità della categoria”, evidentemente la pressione della base comincia a farsi sentire.

“Ad oggi abbiamo raccolto più di mille firme. Vogliamo dire la nostra – continua l’avvocato Lugli – ed organizzare tutti insieme questa manifestazione annunciata dal Presidente dell’Ordine (avvocato Francesco Caia, ndr). Teniamo alla riuscita della protesta, l’ultima volta che abbiamo manifestato è stato un flop per la scarsa partecipazione, oltre al fatto che ci è stato impedito di marciare”.

Precisiamo che il gruppo Facebook degli Avvocati Incazzati è indipendente dal Sindacato forense. 

La data per la manifestazione, lo ricordiamo, cade in concomitanza della giornata nella quale la Corte Costituzionale è chiamata a decidere sull’obbligatorietà del ricorso alla mediaconciliazione.

Abbiamo sentito anche l’avvocato Vincenzo Improta, presidente del Sindacato Forense di Napoli, che ci ribadisce l’obiettivo comune: convocare un’assemblea straordinaria degli iscritti per discutere, in modo costruttivo e propositivo, delle questioni aperte e per “governare il cambiamento”.

Circa l’organizzazione della manifestazione organizzata con i consigli di altre città italiane, l’avvocato Loretana Rosso ci riferisce che secondo alcuni consiglieri dell’ordine, in programma per il 23 ottobre, ci sarebbe un concentramento a piazza Esedra, davanti alla stazione Termini, seguito da un corteo per la città fino a piazza SS. Apostoli dove sarà allestito un palco, quindi assembramento davanti alla Camera dei deputati dove gli avvocati chiederanno di essere ricevuti per esporre le proprie richieste.

FOTO: avvocato Antonio Valentino del Sindacato Forense di Napoli.

Lascia un commento

quattordici − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.