Ottobre al Trianon, dove la musica è di casa.

Spettacoli, omaggi in musica al Teatro Trianon nell’ambito della rassegna Trianon Music Live a partire dal 12 ottobre fino al 27 ottobre con ospiti del calibro di Enzo Decaro e Antonio Onorato quartet, Enzo Gragnaniello, Mario Luzzato Fegiz, gli Osanna con orchestra, Peppino e Massimo Gagliardi.

In prima nazionale venerdì 12 lo spettacolo di Enzo Decaro e Antonio Onorato quartet con “Chet c’è” un omaggio al grande jazzista scomparso Chet Baker attraverso un viaggio tra la musica e la vita. Brani letti da Enzo Decaro con l’accompagnamento ed interpretazione di Antonio Onorato quartet che vede alcuni tra i musicisti jazz più importanti della scena italiana come Piero De Asmundis al piano, Domenico Andria al contrabbasso e Mario De Paola alla batteria.

A seguire sabato 13 ci sarà Enzo Gragnaniello con “Neapolis mantra” – canzoni di rabbia e d’amore con la partecipazione di M’Barka Ben Taleb, Piero Gallo alla mandolina, Emidio Petringa alla batteria e percussioni ed Erasmo Petringa all’oud e violoncello. Dal lavoro pubblicato nel 1998 dove 11 sono i mantra per la città di Napoli, un canto devozionale e d’amore, anzitutto nei confronti di una città e dei suoi abitanti, e poi anche per le energie che richiede e che provoca il suo ascolto. Gragnaniello esplora le profondità dell’anima con la voce, portando in superficie gioia e dolore.

Giovedì 18 ottobre è prevista una serata musicale intitolata: “Metti una sera .. al Trianon” a cura di webradio Rai-Wr8 che andrà in diretta su wr8.rai.it e su rai.tv , il cui ingresso è libero.

Venerdì 19 segnerà l’apertura del tour dello spettacolo ideato e condotto da Mario Luzzatto Fegiz che si intitola “Io odio i talent show”. Primo spettacolo teatrale di Mario Luzzato Fegiz che spara a zero sulle fabbriche di talento. “Io odio i talent show” è uno psicodramma che racconta di un critico musicale, un tempo temuto e rispettato, che si trova a doversi confrontare con una nuova realtà: quella dei social network, i talent show, i televoti, gli SMS, improbabili giudici dal retroterra culturale esile.

Mercoledì 24 ottobre si esibirà gli Osanna, storico gruppo napoletano, primo gruppo italiano di rock progressivo con orchestra e David Jackson (ex Van der Graaf generator) con la partecipazione straordinaria di Giampiero Ingrassia e Tito Schipa jr. Gli Osanna ritornano a Napoli per un concerto al Trianon dopo il successo ottenuto con “Rosso Rock”, in prima nazionale il 15 settembre 2012 alla Casa del Jazz di Roma.

Giovedì 25 e venerdì 26 sarà la volta di Peppino Gagliardi e sabato 27 Peppino e Massimo Gagliardi un week end all’insegna della musica raffinata.

Il programma è consultabile sul sito del teatro: www.teatrotrianon.org

FOTO: tratta da corrieredelmezzogiorno.corriere.it

Lascia un commento

8 − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.