A questo link è possibile consultare tutti gli articoli sull’Inchiesta Vaccini di NapoliTime.

vaccini obbligatoriA Padova c’è un dottore, uno di quelli che in poche parole, poco tecniche, riesce a spiegare ciò che invece dovrebbe spiegare il Ministero della Sanità ai genitori prima della vaccinazione dei loro figli. In un suo recente articolo ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. Dopo dieci anni di lavoro in ambiente universitario ed essere stato autore di libri di Farmacologia e moltissime pubblicazioni scientifiche (www.robertogava.it), da una quindicina di anni sta cercando di studiare gli approcci medici non convenzionali, rivedendoli anche alla luce delle attuali conoscenze scientifiche.

Di seguito pubblichiamo per intero le 12 motivazioni sulla pericolosità dei vaccini, sperando che l’informazione venga diffusa quanto più possibile sul territorio italiano.

I vaccini sono sicuri e anche utili?

“Consideriamo solo questi aspetti principali:
1) Il sistema immunitario di un bambino di pochi mesi è totalmente immaturo e quindi facilmente squilibrabile.

2) Oggi i bambini sono più deboli di una volta per innumerevoli motivi (madri più stressate, alimentazione meno equilibrata, ambiente inquinato, facili trattamenti farmacologici sia alla madre che al neonato, ecc.).

3) Molti neonati presentano una immaturità particolare del loro sistema immunitario che dura fino a 12-18 mesi e che viene chiamata ipogammaglobulinemia transitoria: se in questo periodo il bambino viene vaccinato, corre un elevato rischio di subire danni da vaccino, mentre, se si attende che il suo sistema immunitario maturi, il rischio si riduce.

4) I bambini nati prematuri o che hanno subito una qualche malattia acuta nei primi mesi di vita o che hanno ricevuto farmaci immunosoppressori (antibiotici e/o cortisonici) nei primi mesi di vita o che hanno subito interventi chirurgici o che hanno alterazioni immunitarie o che sono figli di genitori con patologie immunitarie o metaboliche e molte altre condizioni squilibranti il loro precario equilibrio immunitario, sono ad elevato rischio di danni da vaccini.

5) E’ noto che minore è l’età del neonato o maggiore è la sua immaturità o maggiore è il numero di vaccini inoculati insieme, maggiore è il rischio che il bambino subisca un grave danno vaccinale. Non dimentichiamo che inoculiamo circa 25 antigeni vaccinali (compresi i richiami) nei primi 15 mesi di vita del bambino.

6) I vaccini impediscono al bambino di venire a contatto con germi importanti per la sua maturazione immunitaria e ciò è un altro punto a loro sfavore. Infatti, sappiamo che il sistema immunitario immaturo del bambino viene stimolato, rafforzato e maturato proprio grazie ai piccoli e grandi combattimenti che lo impegnano fisiologicamente in molte sfide quotidiane. Non sarebbe allora più logico, sicuro ed efficace irrobustire la sua immunità aspecifica che lo difenderebbe da tutti i germi, invece di cercare di fortificare (con tutti i rischi che sappiamo) l’immunità specifica proteggendolo con i vaccini solo contro 7-8 germi?

7) Consideriamo che le vaccinazioni che noi pratichiamo non servono per proteggere i bambini dalle malattie virali e batteriche che li affliggono tutti i giorni; anzi, dato che i vaccini indeboliscono il sistema immunitario (effetto che si prolunga all’incirca nei 30-40 giorni successivi alla vaccinazione), i bambini vaccinati risultano più esposti alle malattie infettive dei non vaccinati.

8) Inoltre, consideriamo a cosa servano il vaccino antitetanico in un bambino di pochi mesi: si arrampica sui reticolati? E il vaccino antiepatite B? Per caso i nostri piccoli sono così precoci da avere rapporti sessuali pericolosi? E il vaccino contro la poliomielite? L’Europa ha il certificato “Polio Free” (senza poliomielite) dal 2002. E il vaccino per la difterite? Non ci sono casi di difterite né in Italia né nel resto dell’Europa da vari decenni (a parte qualche sperduta zona della Siberia). In aggiunta, gli extracomunitari sono vaccinati, ma il loro arrivo in numero elevato in Europa non ha causato aumento delle malattie per cui noi vacciniamo i bambini, ma pare aver causato invece un aumento della tubercolosi e delle malattie a trasmissione sessuale.

9) Il cervello ha un suo sistema immunitario specializzato e quando una persona viene vaccinata, le sue cellule immunitarie specializzate (“microglia”) vengono attivate. Vaccini multipli e frequenti iperstimolano questi neuroni provocando il rilascio di diversi elementi tossici (radicali liberi, citochine, chemochine, ecc.) che danneggiano le cellule cerebrali e le loro connessioni sinaptiche. Questa iperstimolazione è la prima causa di tante cerebropatie, non per ultima la sindrome autistica, ma anche la ADHD (disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività), le ipercinesie, le dislessie, le convulsioni, ecc.

10) I vaccini sono pericolosi sia per i loro componenti antigenici che per i loro componenti tossicologici, perché possono contenere: virus vivi o morti, batteri, parti di DNA, frazioni antigeniche, tossine, proteine eterologhe, prioni, antibiotici, mercurio, fenolo, alluminio, formaldeide, fenossietanolo, oli e innumerevoli nuovi composti ad azione conservante o adiuvante, nanoparticelle e chissà cos’altro, … perché ogni tanto si scopre qualcosa di nuovo. Con le conoscenze di immunologia di cui disponiamo oggi, pensare che la somministrazione di queste sostanze a neonati di 2-3 mesi di vita sia totalmente innocua è veramente da “sciocchi”!

11) A quanto pare, se la notizia di questi giorni è veritiera (alcuni sono molto dubbiosi in merito, perché temono che la verità sia molto più grave altrimenti non si spiegherebbero i costosi e gravosi ritiri immediati per i banali motivi riportati), pare che i vaccini possano rischiare di contenere anche germi contaminanti nonostante le sempre super-garanzie che ci danno quando ci assicurano che la produzione dei vaccini è sicura al 100%.

12) I vaccini possono causare qualsiasi patologia nel bambino che li riceve, perché squilibrano il suo sistema immunitario. Infatti, se il bambino ha un sistema immunitario robusto, tollera probabilmente abbastanza bene la vaccinazione, ma se ha un sistema immunitario debole, in un tempo variabile di giorni o mesi svilupperà una delle patologie a cui è predisposto, e chi di noi è senza predisposizioni patologiche congenite o acquisite? E come facciamo a sapere quanto un bambino è forte o debole dal punto di vista immunitario? Oggi potremmo avere molte informazioni di questo tipo con un semplice esame del sangue, ma questo esame non viene fatto. Perché?
È forse razionale vaccinare a tappeto 560.000 bambini all’anno senza sapere nulla di loro?
È lecito eseguire un trattamento farmacologico (i vaccini sono farmaci) senza personalizzarlo? E senza sapere prevedere se l’individuo che lo riceve ne trarrà un beneficio o un danno?
È lecito attuare dei trattamenti preventivi che mettono a rischio la salute e addirittura in alcuni casi la vita del bambino? È lecito che un trattamento preventivo in un soggetto sano, specie se è un bambino, possa presentare un minimo di pericolo?

Oggi sappiamo che i vaccini potrebbero far correre ai nostri figli pericoli non piccoli, ma preferisco lasciare al Lettore il compito di rispondere a queste domande ricordandogli solo che la letteratura medica contiene migliaia di articoli che documentano i danni da vaccini.
I medici vaccinatori ci garantiscono che tutti i vaccini sono innocui, ma quando i genitori che hanno più paura di danneggiare loro figlio che di fare “brutta figura” davanti i medici vaccinatori chiedono loro di mettere per iscritto che la vaccinazione non causerà alcun danno al bambino … nessuno di questi medici osa mettere la sua firma su un tale documento. Perché? (…) noi tutti siamo stanchi di questa continue notizie allarmanti sugli effetti dei vaccini pediatrici. Pertanto, pretendiamo che il nostro Ministero della Salute, da una parte ci fornisca informazioni precise, esaurienti e scientificamente corrette e inoppugnabili sull’efficacia e sulla sicurezza di tutti i vaccini e dall’altra, dato che solo noi genitori siamo i veri responsabili della salute dei nostri figli, vorremmo essere liberi, come accade in tutti i Paesi civili, di poter esprimere il nostro consenso o meno ad ogni atto medico, comprese le vaccinazioni pediatriche.”

Questo è ciò che avrebbe dovuto e dovrebbe dirvi il pediatra, il medico di fiducia, il centro vaccinale, prima di far pungere con un ago, potenzialmente dannoso, vostro figlio.

Queste sono invece le 10 domande di NapoliTime rivolte al Ministero della Sanità. Attendiamo risposte. Nel frattempo la nostra inchiesta continuerà. Finché non otterremo risposte chiare.

1) Perchè il vaccino esavalente contiene 4 vaccini obbligatori e 2 non
obbligatori, e non sono disponibili nei centri vaccinali i dosaggi singoli?

2) Perchè la scoperta di particelle non biodegradabili e non biocompatibili, in alcuni casi anche metalli pesanti, nei vaccini (vedi ricerca Montanari/Gatti), riconosciute dall’intero mondo scientifico come dannose, non ha
portato all’immediata sospensione precauzionale dell’attività vaccinale pediatrica e non?

3) Perché quelle particelle sfuggono ai controlli che, secondo la dottoressa Stefania Salmaso, direttrice del Centro Nazionale di Epidemiologia, vengono eseguiti su tutti i lotti (Il Salvagente n. 38, pag. 41).

4) Perchè, visto che un bambino in vita sua non si ammalerà mai di 6 virus
contemporaneamente, gli viene inoculato l’esavalente in un’unica seduta e in
un momento in cui il suo sistema immunitario è immaturo?

5) E’ vero che in determinate regioni il pediatra guadagna soldi per ogni bambino vaccinato?

6) Perchè indicare un limite di prescrizione alla richiesta di danno da vaccino ed emotrasfusione, quando invece i danni sono permanenti e in molti casi mortali?

7) Quale sarà la reazione del Ministero e dell’Istituto Superiore di Sanità all’ondata di ritiri di vaccini in vari paesi del mondo?

8) L’art. 32 della Costituzione recita che nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. L’art. 3 stabilisce che tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge. Eppure le vaccinazioni sono obbligatorie in certe regioni e non in altre. Perché i cittadini della Repubblica italiana sono trattati in maniera disuguale e, dunque, anticostituzionale?

9) Perché i genitori non vengono messi in condizione di scegliere davvero, informandoli in sede di vaccinazione, per iscritto, con dati e statistiche, circa i rischi di danni neurologici e altro in seguito a reazione da vaccino?

10) E’ vero che i dipendenti della Sanità non possono rilasciare dichiarazioni circa i vaccini, pena il licenziamento?

Diffondete, informate. facciamolo noi, per i nostri figli.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

61 Comments Already

  1. Il mio intervento al Congresso dei Pediatri Italiani tenutosi a Verona il 25 aprile 2012.

    • Grazie per il suo prezioso contributo. Utilizzeremo questo video in un prossimo articolo. Marco Calafiore la contatterà per un’intervista. Avremo la possibilità di raccontare, dalle pagine di NapoliTime, la sua tragica esperienza.

  2. Il mio intervento al Congresso dei Pediatri Italiani tenutosi a Verona il 25 aprile 2012.

    • Grazie per il suo prezioso contributo. Utilizzeremo questo video in un prossimo articolo. Marco Calafiore la contatterà per un’intervista. Avremo la possibilità di raccontare, dalle pagine di NapoliTime, la sua tragica esperienza.

  3. Il mio intervento al Congresso dei Pediatri Italiani tenutosi a Verona il 25 aprile 2012.

    • Grazie per il suo prezioso contributo. Utilizzeremo questo video in un prossimo articolo. Marco Calafiore la contatterà per un’intervista. Avremo la possibilità di raccontare, dalle pagine di NapoliTime, la sua tragica esperienza.

  4. UN GRANDE EVENTO, PER LA “PRIMA VOLTA AL MONDO”.
    Al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, e a tutti i Capi di Stato del mondo.
    Questo toponimo, nel quale sono incisi solo due nomi, Marco e Andrea Tremante, vuol raffigurare l’immagine di moltissimi altri esseri, per ora, ancora senza nome che sono stati immolati sull’altare di una pseudo-scienza speculativa che, ancora domina nel nostro Stato sul piano economico imponendo il suo volere che si traduce nell’obbligatorietà della pratica vaccinatoria. Solo la Regione Veneto, in tutto il nostro Paese, l’ha tolta ufficialmente fin dal gennaio 2008. Perché le altre regioni italiane non hanno seguito questo esempio? Perché il dramma delle reazioni avverse, anche mortali, alle vaccinazioni è stato e vuole ancora rimanere un “TABU’”? Perché queste “VITTIME” non sono ancora considerate “EROI” come chi è deceduto in guerra, si dice, per il bene della Patria? Le chiedo, signor Presidente, di fare appello alla sua sensibilità e alla coscienza di ogni italiano, che lei legalmente rappresenta, in modo tale che anche queste sfortunate creature possano riposare in pace avvolte dal “tricolore”.
    Giorgio Tremante, padre di Marco, Andrea e di…..Alberto.
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=234192989953277&set=a.109516082420969.5549.100000877344712&type=1&ref=nf

  5. UN GRANDE EVENTO, PER LA “PRIMA VOLTA AL MONDO”.
    Al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, e a tutti i Capi di Stato del mondo.
    Questo toponimo, nel quale sono incisi solo due nomi, Marco e Andrea Tremante, vuol raffigurare l’immagine di moltissimi altri esseri, per ora, ancora senza nome che sono stati immolati sull’altare di una pseudo-scienza speculativa che, ancora domina nel nostro Stato sul piano economico imponendo il suo volere che si traduce nell’obbligatorietà della pratica vaccinatoria. Solo la Regione Veneto, in tutto il nostro Paese, l’ha tolta ufficialmente fin dal gennaio 2008. Perché le altre regioni italiane non hanno seguito questo esempio? Perché il dramma delle reazioni avverse, anche mortali, alle vaccinazioni è stato e vuole ancora rimanere un “TABU’”? Perché queste “VITTIME” non sono ancora considerate “EROI” come chi è deceduto in guerra, si dice, per il bene della Patria? Le chiedo, signor Presidente, di fare appello alla sua sensibilità e alla coscienza di ogni italiano, che lei legalmente rappresenta, in modo tale che anche queste sfortunate creature possano riposare in pace avvolte dal “tricolore”.
    Giorgio Tremante, padre di Marco, Andrea e di…..Alberto.
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=234192989953277&set=a.109516082420969.5549.100000877344712&type=1&ref=nf

  6. UN GRANDE EVENTO, PER LA “PRIMA VOLTA AL MONDO”.
    Al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, e a tutti i Capi di Stato del mondo.
    Questo toponimo, nel quale sono incisi solo due nomi, Marco e Andrea Tremante, vuol raffigurare l’immagine di moltissimi altri esseri, per ora, ancora senza nome che sono stati immolati sull’altare di una pseudo-scienza speculativa che, ancora domina nel nostro Stato sul piano economico imponendo il suo volere che si traduce nell’obbligatorietà della pratica vaccinatoria. Solo la Regione Veneto, in tutto il nostro Paese, l’ha tolta ufficialmente fin dal gennaio 2008. Perché le altre regioni italiane non hanno seguito questo esempio? Perché il dramma delle reazioni avverse, anche mortali, alle vaccinazioni è stato e vuole ancora rimanere un “TABU’”? Perché queste “VITTIME” non sono ancora considerate “EROI” come chi è deceduto in guerra, si dice, per il bene della Patria? Le chiedo, signor Presidente, di fare appello alla sua sensibilità e alla coscienza di ogni italiano, che lei legalmente rappresenta, in modo tale che anche queste sfortunate creature possano riposare in pace avvolte dal “tricolore”.
    Giorgio Tremante, padre di Marco, Andrea e di…..Alberto.
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=234192989953277&set=a.109516082420969.5549.100000877344712&type=1&ref=nf

  7. Verona li, 16 ottobre 2012
    All’attenzione del Ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi
    Egregio sig. Ministro,
    la “Fondazione Marco e Andrea Tremante. Per una nuova consapevolezza sui pericoli della vaccinazione” nel denunciare che, nei giorni scorsi, l’Istituto di Stato per il controllo dei farmaci della Slovacchia ha imposto il ritiro immediato dal commercio del vaccino esavalente Infanrix Hexa prodotto dalla ditta Glaxo Smith Kline ed utilizzato anche in Italia per vaccinare i neonati di due-tre mesi di vita, richiama l’urgente attivazione da parte di codesto Ministero di tutte le procedure di controllo e di eventuale ritiro di detto vaccino anche con riferimento al territorio italiano.
    Si fa infatti presente che, allo stato, il provvedimento del ritiro è stato assunto anche nei seguenti paesi: Spagna, Germania, Australia, Francia, Canada.
    Le ragioni del ritiro, come certamente noto a codesto Ministero, riguardano l’accertata presenza di un batterio contaminante nei lotti verificati.
    Ciò premesso, la nostra Fondazione manifesta una motivata preoccupazione a causa del silenzio che codesto Ministero, fino alla data odierna, ha mantenuto sulla vicenda e, ciò considerando soprattutto che il vaccino esavalente somministrato nel territorio italiano è anch’esso prodotto dalla multinazionale Glaxo Smith Kline.
    A tal fine si chiede un incontro urgente con il Ministro per conoscere le iniziative ed i provvedimenti adottati o da adottare al fine di dare una risposta immediata alla situazione di legittimo allarme provocata dalle notizie che pervengono da numerosi stati europei e non europei.
    Si auspica che codesto Ministro voglia dare prova di responsabilità e celerità, nonché di trasparenza rendendo pubbliche fin da subito le iniziative necessarie per scongiurare il pericolo di ulteriori vittime innocenti causate dal dissennato e acritico ricorso alle vaccinazioni nel nostro paese, senza appropriate misure preventive in favore dei bambini sensibili alle reazioni vaccinali.
    Nell’attesa di cortese urgente riscontro, distintamente
    Per la Fondazione Marco e Andrea Tremante

    Giorgio Tremante (Responsabile dei Danneggiati da Vaccino italiani)
    prof. Giulio Tarro (Alievo di Albert Sabin, scopritore del vaccino per la poliomielite)

    “Fondazione Marco e Andrea Tremante. Per una nuova consapevolezza sui pericoli della vaccinazione”
    Sede provvisoria: Via Danilo Preto, 8 – 37133 Verona – Italia – Tel. +39 0458402290 – cell. +393683162425

  8. Verona li, 16 ottobre 2012
    All’attenzione del Ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi
    Egregio sig. Ministro,
    la “Fondazione Marco e Andrea Tremante. Per una nuova consapevolezza sui pericoli della vaccinazione” nel denunciare che, nei giorni scorsi, l’Istituto di Stato per il controllo dei farmaci della Slovacchia ha imposto il ritiro immediato dal commercio del vaccino esavalente Infanrix Hexa prodotto dalla ditta Glaxo Smith Kline ed utilizzato anche in Italia per vaccinare i neonati di due-tre mesi di vita, richiama l’urgente attivazione da parte di codesto Ministero di tutte le procedure di controllo e di eventuale ritiro di detto vaccino anche con riferimento al territorio italiano.
    Si fa infatti presente che, allo stato, il provvedimento del ritiro è stato assunto anche nei seguenti paesi: Spagna, Germania, Australia, Francia, Canada.
    Le ragioni del ritiro, come certamente noto a codesto Ministero, riguardano l’accertata presenza di un batterio contaminante nei lotti verificati.
    Ciò premesso, la nostra Fondazione manifesta una motivata preoccupazione a causa del silenzio che codesto Ministero, fino alla data odierna, ha mantenuto sulla vicenda e, ciò considerando soprattutto che il vaccino esavalente somministrato nel territorio italiano è anch’esso prodotto dalla multinazionale Glaxo Smith Kline.
    A tal fine si chiede un incontro urgente con il Ministro per conoscere le iniziative ed i provvedimenti adottati o da adottare al fine di dare una risposta immediata alla situazione di legittimo allarme provocata dalle notizie che pervengono da numerosi stati europei e non europei.
    Si auspica che codesto Ministro voglia dare prova di responsabilità e celerità, nonché di trasparenza rendendo pubbliche fin da subito le iniziative necessarie per scongiurare il pericolo di ulteriori vittime innocenti causate dal dissennato e acritico ricorso alle vaccinazioni nel nostro paese, senza appropriate misure preventive in favore dei bambini sensibili alle reazioni vaccinali.
    Nell’attesa di cortese urgente riscontro, distintamente
    Per la Fondazione Marco e Andrea Tremante

    Giorgio Tremante (Responsabile dei Danneggiati da Vaccino italiani)
    prof. Giulio Tarro (Alievo di Albert Sabin, scopritore del vaccino per la poliomielite)

    “Fondazione Marco e Andrea Tremante. Per una nuova consapevolezza sui pericoli della vaccinazione”
    Sede provvisoria: Via Danilo Preto, 8 – 37133 Verona – Italia – Tel. +39 0458402290 – cell. +393683162425

  9. Verona li, 16 ottobre 2012
    All’attenzione del Ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi
    Egregio sig. Ministro,
    la “Fondazione Marco e Andrea Tremante. Per una nuova consapevolezza sui pericoli della vaccinazione” nel denunciare che, nei giorni scorsi, l’Istituto di Stato per il controllo dei farmaci della Slovacchia ha imposto il ritiro immediato dal commercio del vaccino esavalente Infanrix Hexa prodotto dalla ditta Glaxo Smith Kline ed utilizzato anche in Italia per vaccinare i neonati di due-tre mesi di vita, richiama l’urgente attivazione da parte di codesto Ministero di tutte le procedure di controllo e di eventuale ritiro di detto vaccino anche con riferimento al territorio italiano.
    Si fa infatti presente che, allo stato, il provvedimento del ritiro è stato assunto anche nei seguenti paesi: Spagna, Germania, Australia, Francia, Canada.
    Le ragioni del ritiro, come certamente noto a codesto Ministero, riguardano l’accertata presenza di un batterio contaminante nei lotti verificati.
    Ciò premesso, la nostra Fondazione manifesta una motivata preoccupazione a causa del silenzio che codesto Ministero, fino alla data odierna, ha mantenuto sulla vicenda e, ciò considerando soprattutto che il vaccino esavalente somministrato nel territorio italiano è anch’esso prodotto dalla multinazionale Glaxo Smith Kline.
    A tal fine si chiede un incontro urgente con il Ministro per conoscere le iniziative ed i provvedimenti adottati o da adottare al fine di dare una risposta immediata alla situazione di legittimo allarme provocata dalle notizie che pervengono da numerosi stati europei e non europei.
    Si auspica che codesto Ministro voglia dare prova di responsabilità e celerità, nonché di trasparenza rendendo pubbliche fin da subito le iniziative necessarie per scongiurare il pericolo di ulteriori vittime innocenti causate dal dissennato e acritico ricorso alle vaccinazioni nel nostro paese, senza appropriate misure preventive in favore dei bambini sensibili alle reazioni vaccinali.
    Nell’attesa di cortese urgente riscontro, distintamente
    Per la Fondazione Marco e Andrea Tremante

    Giorgio Tremante (Responsabile dei Danneggiati da Vaccino italiani)
    prof. Giulio Tarro (Alievo di Albert Sabin, scopritore del vaccino per la poliomielite)

    “Fondazione Marco e Andrea Tremante. Per una nuova consapevolezza sui pericoli della vaccinazione”
    Sede provvisoria: Via Danilo Preto, 8 – 37133 Verona – Italia – Tel. +39 0458402290 – cell. +393683162425

  10. Continuate a vaccinarvi ed a vaccinare i vostri figli e non date retta a questi medici irresponsabili.

  11. Continuate a vaccinarvi ed a vaccinare i vostri figli e non date retta a questi medici irresponsabili.

  12. Continuate a vaccinarvi ed a vaccinare i vostri figli e non date retta a questi medici irresponsabili.

  13. In futuro saremo purtroppo costretti a fondare anche un’associazione dei genitori di figli danneggiati dal fatto di non essersi vaccinati.

  14. In futuro saremo purtroppo costretti a fondare anche un’associazione dei genitori di figli danneggiati dal fatto di non essersi vaccinati.

  15. In futuro saremo purtroppo costretti a fondare anche un’associazione dei genitori di figli danneggiati dal fatto di non essersi vaccinati.

  16. il signor Tremante, si affanna a diffondere falsa informazione, senza rendersi conto di rappresentare un grave pericolo per la salute pubblica, spero che, al più presto, le Autorità lo ferminino definitivamente.Peccato che esistano giornalisti che invece di informarsi presso chi esegue ricerca in campo medico o presso specialisti UFFICIALMENTE riconosciuti, si abbeverino alle fandonie ed alle fantasie di un omeopata come Gava, elemento che andrebbe radiato dall’Ordine dei medici

    • Sig. Giorgio, il Ministero della Salute è sufficientemente autorevole? Ebbene proprio il Ministero, che si affanna a non rispondere alle domande che vengono poste, ha nominato sin dal 2007, il papà Giorgio Tremante quale responsabile per il Ministero per le persone danneggiate da vaccino. Lei non è informato! E Gava è un farmacologo di fama internazionale, all’estero è pubblicato regolarmente, in Italia diventa solo un omeopata? Se avrà basi scientifiche verremo a intervistarla. Grazie.

  17. il signor Tremante, si affanna a diffondere falsa informazione, senza rendersi conto di rappresentare un grave pericolo per la salute pubblica, spero che, al più presto, le Autorità lo ferminino definitivamente.Peccato che esistano giornalisti che invece di informarsi presso chi esegue ricerca in campo medico o presso specialisti UFFICIALMENTE riconosciuti, si abbeverino alle fandonie ed alle fantasie di un omeopata come Gava, elemento che andrebbe radiato dall’Ordine dei medici

    • Sig. Giorgio, il Ministero della Salute è sufficientemente autorevole? Ebbene proprio il Ministero, che si affanna a non rispondere alle domande che vengono poste, ha nominato sin dal 2007, il papà Giorgio Tremante quale responsabile per il Ministero per le persone danneggiate da vaccino. Lei non è informato! E Gava è un farmacologo di fama internazionale, all’estero è pubblicato regolarmente, in Italia diventa solo un omeopata? Se avrà basi scientifiche verremo a intervistarla. Grazie.

  18. il signor Tremante, si affanna a diffondere falsa informazione, senza rendersi conto di rappresentare un grave pericolo per la salute pubblica, spero che, al più presto, le Autorità lo ferminino definitivamente.Peccato che esistano giornalisti che invece di informarsi presso chi esegue ricerca in campo medico o presso specialisti UFFICIALMENTE riconosciuti, si abbeverino alle fandonie ed alle fantasie di un omeopata come Gava, elemento che andrebbe radiato dall’Ordine dei medici

    • Sig. Giorgio, il Ministero della Salute è sufficientemente autorevole? Ebbene proprio il Ministero, che si affanna a non rispondere alle domande che vengono poste, ha nominato sin dal 2007, il papà Giorgio Tremante quale responsabile per il Ministero per le persone danneggiate da vaccino. Lei non è informato! E Gava è un farmacologo di fama internazionale, all’estero è pubblicato regolarmente, in Italia diventa solo un omeopata? Se avrà basi scientifiche verremo a intervistarla. Grazie.

  19. Ero sicuro che il mio intervento sarebbe stato “moderato” certamente non sono intimorito dal signor tremante che usa le sue disgrazie personali per intraprendere una battagia, senza nessun fondamento scientifico serio, contro i vaccini. Ribadisco, il signor tremante rappresenta un serio pericolo per la salute dei nostri figli. Faccio notare al dignor Vespa che mi sono firmato

    • Si ho notato. Grazie per il suo contributo.

    • Lei non è informato. Il Sig. Tremante, sul suo sito http://www.tremante.it, ha pubblicato i documenti nei quali lo Stato ammette e riconosce, che a uccidere i suoi due figli e renderne un altro tetraplegico, sono stati i vaccini. E’ tutto pubblico vada a leggere.

      • Quindi, molto banalmente, asserisce che tutti i vaccini sono dannosi ed inutili. Il vaiolo é stato eradicato dalla fata turchina

        • Con tutto il rispetto, dispiace leggere ironia inutile su un argomento che vede tanta gente soffrire. Tenga sempre presente Sig. Giorgio, che chi ci legge, ha il diritto di conoscere la verità e non di essere banalmente informato.
          Sempre per dovere di informazione, ecco i dati ufficiali dell’OMS (Organizzazione Mondiale Sanità): Vaiolo dichiarato eradicato nel mondo nell’anno 1979. Ultima vittima di vaiolo nel 1977 in Somalia. Fino alla scomparsa della sua malattia, il vaccino antivaiolo ha ucciso circa 5 persone ogni 10.000 vaccinati! La risposta dunque è sì, tutti i vaccini sono pericolosi e dannosi. Nel caso del Vaiolo è stato utile, nel caso della poliomielite è stato utile, trovo assurdo questo paragone, ma nel caso dell’influenza è inutile! Nessun vaccino garantisce una copertura illimitata nel tempo e contro la malattia per il quale viene somministrato, la prova sono i richiami obbligatori! Il vaccino antinfluenza, antivaiolo, anti epatite, antimeningite, antimorbillo e tanti altri, non garantiscono nessuna copertura e sono anche molto dannosi. I numeri americani parlano di 1 bambino su 88 vaccinati colpiti da spettro autistico e danni neurologici. Statistiche in Italia restano segrete, secondo voi perchè cari lettori?
          Io continuo a ripetere che lo Stato non può obbligare i cittadini a correre dei rischi, è scritto nella Costituzione Italiana sulla libertà di cura.

  20. Ero sicuro che il mio intervento sarebbe stato “moderato” certamente non sono intimorito dal signor tremante che usa le sue disgrazie personali per intraprendere una battagia, senza nessun fondamento scientifico serio, contro i vaccini. Ribadisco, il signor tremante rappresenta un serio pericolo per la salute dei nostri figli. Faccio notare al dignor Vespa che mi sono firmato

    • Si ho notato. Grazie per il suo contributo.

    • Lei non è informato. Il Sig. Tremante, sul suo sito http://www.tremante.it, ha pubblicato i documenti nei quali lo Stato ammette e riconosce, che a uccidere i suoi due figli e renderne un altro tetraplegico, sono stati i vaccini. E’ tutto pubblico vada a leggere.

      • Quindi, molto banalmente, asserisce che tutti i vaccini sono dannosi ed inutili. Il vaiolo é stato eradicato dalla fata turchina

        • Con tutto il rispetto, dispiace leggere ironia inutile su un argomento che vede tanta gente soffrire. Tenga sempre presente Sig. Giorgio, che chi ci legge, ha il diritto di conoscere la verità e non di essere banalmente informato.
          Sempre per dovere di informazione, ecco i dati ufficiali dell’OMS (Organizzazione Mondiale Sanità): Vaiolo dichiarato eradicato nel mondo nell’anno 1979. Ultima vittima di vaiolo nel 1977 in Somalia. Fino alla scomparsa della sua malattia, il vaccino antivaiolo ha ucciso circa 5 persone ogni 10.000 vaccinati! La risposta dunque è sì, tutti i vaccini sono pericolosi e dannosi. Nel caso del Vaiolo è stato utile, nel caso della poliomielite è stato utile, trovo assurdo questo paragone, ma nel caso dell’influenza è inutile! Nessun vaccino garantisce una copertura illimitata nel tempo e contro la malattia per il quale viene somministrato, la prova sono i richiami obbligatori! Il vaccino antinfluenza, antivaiolo, anti epatite, antimeningite, antimorbillo e tanti altri, non garantiscono nessuna copertura e sono anche molto dannosi. I numeri americani parlano di 1 bambino su 88 vaccinati colpiti da spettro autistico e danni neurologici. Statistiche in Italia restano segrete, secondo voi perchè cari lettori?
          Io continuo a ripetere che lo Stato non può obbligare i cittadini a correre dei rischi, è scritto nella Costituzione Italiana sulla libertà di cura.

  21. Ero sicuro che il mio intervento sarebbe stato “moderato” certamente non sono intimorito dal signor tremante che usa le sue disgrazie personali per intraprendere una battagia, senza nessun fondamento scientifico serio, contro i vaccini. Ribadisco, il signor tremante rappresenta un serio pericolo per la salute dei nostri figli. Faccio notare al dignor Vespa che mi sono firmato

    • Si ho notato. Grazie per il suo contributo.

    • Lei non è informato. Il Sig. Tremante, sul suo sito http://www.tremante.it, ha pubblicato i documenti nei quali lo Stato ammette e riconosce, che a uccidere i suoi due figli e renderne un altro tetraplegico, sono stati i vaccini. E’ tutto pubblico vada a leggere.

      • Quindi, molto banalmente, asserisce che tutti i vaccini sono dannosi ed inutili. Il vaiolo é stato eradicato dalla fata turchina

        • Con tutto il rispetto, dispiace leggere ironia inutile su un argomento che vede tanta gente soffrire. Tenga sempre presente Sig. Giorgio, che chi ci legge, ha il diritto di conoscere la verità e non di essere banalmente informato.
          Sempre per dovere di informazione, ecco i dati ufficiali dell’OMS (Organizzazione Mondiale Sanità): Vaiolo dichiarato eradicato nel mondo nell’anno 1979. Ultima vittima di vaiolo nel 1977 in Somalia. Fino alla scomparsa della sua malattia, il vaccino antivaiolo ha ucciso circa 5 persone ogni 10.000 vaccinati! La risposta dunque è sì, tutti i vaccini sono pericolosi e dannosi. Nel caso del Vaiolo è stato utile, nel caso della poliomielite è stato utile, trovo assurdo questo paragone, ma nel caso dell’influenza è inutile! Nessun vaccino garantisce una copertura illimitata nel tempo e contro la malattia per il quale viene somministrato, la prova sono i richiami obbligatori! Il vaccino antinfluenza, antivaiolo, anti epatite, antimeningite, antimorbillo e tanti altri, non garantiscono nessuna copertura e sono anche molto dannosi. I numeri americani parlano di 1 bambino su 88 vaccinati colpiti da spettro autistico e danni neurologici. Statistiche in Italia restano segrete, secondo voi perchè cari lettori?
          Io continuo a ripetere che lo Stato non può obbligare i cittadini a correre dei rischi, è scritto nella Costituzione Italiana sulla libertà di cura.

  22. Punto 12. Oggi potremmo avere molte informazioni di questo tipo con un semplice esame del sangue, ma questo esame non viene fatto. Perché?

    Di che esame si parla esattamente e dove è possibile farlo ?

    Grazie

    • Salve Armando, prima di ogni vaccinazione, soprattutto se neonatale, è necessario eseguire uno screening del sistema immunitario del bambino. Sono esami del sangue specifici. Se il sistema immunitario risultasse non maturo, non pronto a ricevere la sostanza, meglio sarebbe rinviare la vaccinazione. In ogni caso, c’è un vaccino (trivalene= morbillo-rosolia-parotite) che non è obbligatorio, ma dalle ASL fortemente consigliato. Beh, attenzione! Su quel vaccino, in America, le statistiche hanno fotografato la seguente situazione: 1 bambino su 88 vaccinati affetto da disturbo pervasivo dello sviluppo e spettro autistico. Di questi, 1 su 4 è femmina.

  23. Punto 12. Oggi potremmo avere molte informazioni di questo tipo con un semplice esame del sangue, ma questo esame non viene fatto. Perché?

    Di che esame si parla esattamente e dove è possibile farlo ?

    Grazie

    • Salve Armando, prima di ogni vaccinazione, soprattutto se neonatale, è necessario eseguire uno screening del sistema immunitario del bambino. Sono esami del sangue specifici. Se il sistema immunitario risultasse non maturo, non pronto a ricevere la sostanza, meglio sarebbe rinviare la vaccinazione. In ogni caso, c’è un vaccino (trivalene= morbillo-rosolia-parotite) che non è obbligatorio, ma dalle ASL fortemente consigliato. Beh, attenzione! Su quel vaccino, in America, le statistiche hanno fotografato la seguente situazione: 1 bambino su 88 vaccinati affetto da disturbo pervasivo dello sviluppo e spettro autistico. Di questi, 1 su 4 è femmina.

  24. Punto 12. Oggi potremmo avere molte informazioni di questo tipo con un semplice esame del sangue, ma questo esame non viene fatto. Perché?

    Di che esame si parla esattamente e dove è possibile farlo ?

    Grazie

    • Salve Armando, prima di ogni vaccinazione, soprattutto se neonatale, è necessario eseguire uno screening del sistema immunitario del bambino. Sono esami del sangue specifici. Se il sistema immunitario risultasse non maturo, non pronto a ricevere la sostanza, meglio sarebbe rinviare la vaccinazione. In ogni caso, c’è un vaccino (trivalene= morbillo-rosolia-parotite) che non è obbligatorio, ma dalle ASL fortemente consigliato. Beh, attenzione! Su quel vaccino, in America, le statistiche hanno fotografato la seguente situazione: 1 bambino su 88 vaccinati affetto da disturbo pervasivo dello sviluppo e spettro autistico. Di questi, 1 su 4 è femmina.

  25. a questi cari “signori” che sono tanto ben informati sulle “cazzate” diffuse da Giorgio Tremante, che a loro dire è un idiota che sfrutta le tragedie personali per diffondere malainformazione, consiglio di fare una ricerca in rete e vedere anche Alessandro Capobianchi, padre di tre bambini nati sanissimi e ridotti a uno con problemi di apprendimento e due autistici, di cui una grave, proprio a seguito delle vaccinazioni…
    Conosco personalmente Alessandro e la sua situazione, e da quello che so attualmente è in contatto con 4000 FAMIGLIE che hanno bambini o ragazzi diventati autistici a seguito delle vaccinazioni tanto osannate da questi “signori”!!! 4000 famiglie… con uno o più figli nati sani e distrutti dal dopo vaccinazione… mi pare un po’ più che una coincidenza direi!!! Ma, come si diceva prima, ovviamente il ministero e chi per lui non commenta, non diffonde (anzi, si fa di tutto per nascondere certi dati e informazioni) e non crea condizioni di approfondimento e tutela verso la gente…

    http://www.tipitosti.com/autismo-storia-di-alessandro-capobianchi.html

    È facile chiacchierare e sparare a zero su quello che non si conosce… anche se il dubbio che ho, a volte, è che certe persone sappiano in realtà benissimo quello che dicono, ma che intervengano a ragion veduta in queste discussioni proprio per screditare le persone che rompono le scatole al sistema criminale che certi vertici (neanche più tanto occulti!!) tentano di proteggere, altrimenti prima di sparare certe stronzate avrebbero il buon senso di guardarsi intorno e di attivare il cervello prima di mettere in moto la lingua (o le dita sulla tastiera!!)!!

  26. a questi cari “signori” che sono tanto ben informati sulle “cazzate” diffuse da Giorgio Tremante, che a loro dire è un idiota che sfrutta le tragedie personali per diffondere malainformazione, consiglio di fare una ricerca in rete e vedere anche Alessandro Capobianchi, padre di tre bambini nati sanissimi e ridotti a uno con problemi di apprendimento e due autistici, di cui una grave, proprio a seguito delle vaccinazioni…
    Conosco personalmente Alessandro e la sua situazione, e da quello che so attualmente è in contatto con 4000 FAMIGLIE che hanno bambini o ragazzi diventati autistici a seguito delle vaccinazioni tanto osannate da questi “signori”!!! 4000 famiglie… con uno o più figli nati sani e distrutti dal dopo vaccinazione… mi pare un po’ più che una coincidenza direi!!! Ma, come si diceva prima, ovviamente il ministero e chi per lui non commenta, non diffonde (anzi, si fa di tutto per nascondere certi dati e informazioni) e non crea condizioni di approfondimento e tutela verso la gente…

    http://www.tipitosti.com/autismo-storia-di-alessandro-capobianchi.html

    È facile chiacchierare e sparare a zero su quello che non si conosce… anche se il dubbio che ho, a volte, è che certe persone sappiano in realtà benissimo quello che dicono, ma che intervengano a ragion veduta in queste discussioni proprio per screditare le persone che rompono le scatole al sistema criminale che certi vertici (neanche più tanto occulti!!) tentano di proteggere, altrimenti prima di sparare certe stronzate avrebbero il buon senso di guardarsi intorno e di attivare il cervello prima di mettere in moto la lingua (o le dita sulla tastiera!!)!!

  27. a questi cari “signori” che sono tanto ben informati sulle “cazzate” diffuse da Giorgio Tremante, che a loro dire è un idiota che sfrutta le tragedie personali per diffondere malainformazione, consiglio di fare una ricerca in rete e vedere anche Alessandro Capobianchi, padre di tre bambini nati sanissimi e ridotti a uno con problemi di apprendimento e due autistici, di cui una grave, proprio a seguito delle vaccinazioni…
    Conosco personalmente Alessandro e la sua situazione, e da quello che so attualmente è in contatto con 4000 FAMIGLIE che hanno bambini o ragazzi diventati autistici a seguito delle vaccinazioni tanto osannate da questi “signori”!!! 4000 famiglie… con uno o più figli nati sani e distrutti dal dopo vaccinazione… mi pare un po’ più che una coincidenza direi!!! Ma, come si diceva prima, ovviamente il ministero e chi per lui non commenta, non diffonde (anzi, si fa di tutto per nascondere certi dati e informazioni) e non crea condizioni di approfondimento e tutela verso la gente…

    http://www.tipitosti.com/autismo-storia-di-alessandro-capobianchi.html

    È facile chiacchierare e sparare a zero su quello che non si conosce… anche se il dubbio che ho, a volte, è che certe persone sappiano in realtà benissimo quello che dicono, ma che intervengano a ragion veduta in queste discussioni proprio per screditare le persone che rompono le scatole al sistema criminale che certi vertici (neanche più tanto occulti!!) tentano di proteggere, altrimenti prima di sparare certe stronzate avrebbero il buon senso di guardarsi intorno e di attivare il cervello prima di mettere in moto la lingua (o le dita sulla tastiera!!)!!

  28. Basta guardare su Pubmed per scoprire che Gava è autore di zero (0), ribadisco, ZERO pubblicazioni scientifiche.
    a meno che per pubblicazioni scientifiche non intendiate libri autoprodotti o sproloqui su internet non soggetti ad alcun tipo di revisione.
    (senza contare che un medico che si dedica all’omeopatia, grande truffa gestita monopolisticamente dalla famiglia Boiron, non fa più il medico).

    un medico che si vanta (sul proprio sito) di “oltre 100 pubblicazioni” e non scrive su quali riviste è poco serio.

    inoltre, caro Marco Calafiore, intitolare un articolo “la spiegazione scientifica ecc…..” senza mettere nemmeno una fonte per le cose che si scrivono ha un nome. e non è certo giornalismo.

  29. Basta guardare su Pubmed per scoprire che Gava è autore di zero (0), ribadisco, ZERO pubblicazioni scientifiche.
    a meno che per pubblicazioni scientifiche non intendiate libri autoprodotti o sproloqui su internet non soggetti ad alcun tipo di revisione.
    (senza contare che un medico che si dedica all’omeopatia, grande truffa gestita monopolisticamente dalla famiglia Boiron, non fa più il medico).

    un medico che si vanta (sul proprio sito) di “oltre 100 pubblicazioni” e non scrive su quali riviste è poco serio.

    inoltre, caro Marco Calafiore, intitolare un articolo “la spiegazione scientifica ecc…..” senza mettere nemmeno una fonte per le cose che si scrivono ha un nome. e non è certo giornalismo.

  30. Basta guardare su Pubmed per scoprire che Gava è autore di zero (0), ribadisco, ZERO pubblicazioni scientifiche.
    a meno che per pubblicazioni scientifiche non intendiate libri autoprodotti o sproloqui su internet non soggetti ad alcun tipo di revisione.
    (senza contare che un medico che si dedica all’omeopatia, grande truffa gestita monopolisticamente dalla famiglia Boiron, non fa più il medico).

    un medico che si vanta (sul proprio sito) di “oltre 100 pubblicazioni” e non scrive su quali riviste è poco serio.

    inoltre, caro Marco Calafiore, intitolare un articolo “la spiegazione scientifica ecc…..” senza mettere nemmeno una fonte per le cose che si scrivono ha un nome. e non è certo giornalismo.

  31. Le cose scritte in questo articolo sono u falso scientifico grave. Istigare a non vaccinare è cosa gravissima i questo momento. Le pubblicazioni scientifiche si pubblicano nei siti e su riviste che hanno criteri rigidi di controllo degli studi. Il dottore Gava ha pubblicato nulla ovvero non non è autore di alcuna pubblicazione scientifica, non non è un pediatra, non non è un immunologo e non non è un infettivo logo . Punto
    Alessandro Argenziano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *