WTM Londra, la Regione Campania, da sempre presente alla più importante fiera turistica del mercato europeo.

Londra. Al via, lo scorso 5 novembre, il World Travel Market, evento globale dedicato al turismo, forse il più importante, che si concluderà il giorno 8.

ExCel London sta ospitando la manifestazione, giunta alla 33esima edizione, consueto appuntamento che attrae oltre 70 mila professionisti del settore turistico e che ha fatto registrare, nel 2011, contrattazioni per un giro di affari stimato in 1.425.999 sterline (Fonte ENIT).

Lo Spazio Italia, una superficie di 1200 mq, realizzato dall’ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo, è la piazza affari riservata al nostro Paese. Oltre al settore propriamente espositivo, suddiviso per partecipanti, qui si tengono le conferenze stampa e gli incontri nell’area business. Sono undici le Regioni italiane che condividono l’allestimento all’interno del Padiglione ENIT, e la Campania, anche in questa occasione, ha confermato la sua immancabile presenza per volere dell’Assessorato al Turismo della Regione.

Il giorno che precede l’apertura dei lavori, al Jumeirah Carlton Tower Hotel, si è tenuto l’abituale incontro, organizzato dall’Agenzia, dedicato agli operatori italiani, finalizzato alla diffusione dei dati sul mercato inglese. “La spesa dei viaggiatori provenienti dal Regno Unito per turismo in Italia, nel periodo gennaio-luglio 2012, secondo le rilevazioni della Banca d’Italia, è stata pari a 1.393 milioni di euro, in leggero aumento rispetto ai 1.213 milioni dell’anno precedente” (Fonte ENIT).

L’interesse per il Bel Paese in generale e per la Campania nello specifico, è ancora alto, il binomio “mare e cultura“, rafforzato dal settore enogastronomico, tradizionalmente apprezzato nel mondo, risulta essere ancora vincente. Le destinazioni campane maggiormente amate dai viaggiatori britannici, singoli o in gruppi, sono la costiera amalfitana e quella sorrentina, le Isole di Ischia e Capri. Grande attrazione restano i siti archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, nonché quelli museali e monumentali di Napoli. E’ proprio la varietà di risorse offerte dalla Campania la vera attrazione per il mercato turistico inglese, e su questo stanno lavorando gli operatori presenti alla fiera di Londra. Il World Travel Market resta la sede migliore per diffondere l’offerta turistica complessiva della Regione, puntando sulle sue filiere e le sue eccellenze.

Dallo stand Campania stanno arrivando notizie positive, i Consorzi turistici territoriali ed i singoli imprenditori stanno registrando un buon afflusso di acquirenti anglossassoni.

Foto: logo WtmLondon.com

Lascia un commento

quattro + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.