Il Fondo Sociale per la Ricerca e l’Innovazione è in rosso. La crisi colpisce anche l’Erasmus.

L’European Region Action Scheme for the Mobility of  University Students, noto come ERASMUS – un programma che dal 1987 permette a 200.000 studenti ogni anno di studiare in università all’estero e vedersi poi riconosciuti gli esami – è a rischio tagli. Infatti, i fondi del 2.013, destinati all’iniziativa, saranno probabilmente utilizzati per sanare il deficit di bilancio del 2012, se quest’ultimo non sarà stato arginato entro la fine dell’anno.

Il meccanismo dei bilanci nell’Unione Europea è molto complesso: ogni anno bisogna decidere sia come impegnare i fondi per la ricerca, per i contatti e per i progetti, sia come effettuare i pagamenti  per un determinato anno, ai dipendenti, alle agenzie, ai fornitori. I pagamenti sono attuati sulla base di una stima fatta tra le spese realizzate e quello che si prevedeva spendere; tutto ciò è il risultato di un accordo tra Parlamento, Commissione Europea, e Stati Membri.

Dal 2010, tale procedimento è risultato più faticoso, a causa di alcuni Paesi membri, come Finlandia, Germania, Olanda, Bretagna, Austria, Grecia ed altri di stampo conservatore, che non hanno adempito agli impegni presi, imponendo tagli sugli investimenti europei per la crescita in favore di una politica dell’austerity. Dunque, il problema si riduce sempre ad un unico fattore: la crisi, che ha colpito anche uno dei punti di forza per l’Europa, un progetto che la rendeva più Unita che mai.

Questo è quanto denuncia il Presidente della Commissione Bilanci, Alain Lamassoure.

Il Fondo Sociale per la Ricerca e l’Innovazione è in rosso di oltre dieci miliardi di euro, tra questi, rientrano anche le risorse per le borse di studio dei giovani ragazzi europei desiderosi di intraprendere un’esperienza didattica all’estero, perché non si tratta soltanto di studio, bensì l’Erasmus è molto di più, è conoscenza di altre culture, lingue, modi di vivere; è anche capacità di saper organizzare la vita quotidiana lontano dalla propria famiglia è un’esperienza che arricchisce a 360 gradi.

Lascia un commento

4 + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.