Pillole di calcio. Cavani: “Messi non è più forte di me”

EUROPA LEAGUE. “Giovedì si ricomincia e noi vogliamo passare il turno, vogliamo andare avanti. L’Europa League è uno stimolo per tutti noi. Adesso pensiamo alla sfida contro l’Aik Solna e dare il massimo. Poi guarderemo al campionato” (Edinson Cavani).

POKER. “Al Dnipro l’ultima volta segnai quattro gol e fu una bellissima serata. Segnare quattro gol tutti in una volta fa indubbiamente piacere, il ricordo di quella serata è molto bello. Punto a dare il massimo sempre, ma ogni partita è diversa e sicuramente in Svezia ci sarà da lottare” (ibidem).

GOL. “Da piccolo quando giocavo a calcio in Uruguay, puntavo sempre ad andare in avanti, correvo verso la porta avversaria per cercare il gol: segnare era il momento più bello, la gioia più grande. Sono animato ancora adesso da quello spirito e ogni gol mi dà la stessa gioia che provavo da bambino” (ibidem).

FISICO. “Mi piace curare con attenzione il fisico e stare sempre al cento per cento, do una grande importanza a questo aspetto. E perciò mi alleno sempre nel migliore dei modi per mantenermi in forma e farmi trovare pronto per giocare tante partite. Dio mi ha dato la passione per il calcio e la forza e la voglia per migliorarmi giorno dopo giorno” (ibidem).

CAPOCANNONIERE. “E’ un mio obiettivo vincere il titolo di capocannoniere. Un attaccante deve avere voglia di vincere ed essere animato da questa carica per arrivare il più in alto possibile. Però al primo posto c’è il Napoli, questa è la cosa più importante per me: voglio vincere quante più partite possibili” (ibidem).

FUTURO. “Il mio futuro è il presente e io penso solo al presente. A Napoli sto benissimo, il gruppo di compagni è fantastico, la tifoseria molto passionale e ci segue con grande entusiasmo, la mia famiglia si trova bene in città: è tutto fantastico. Sono molto contento della scelta fatta” (ibidem).

MESSI & RONALDO. “Io, Messi e Cristiano Ronaldo siamo giocatori dalle caratteristiche differenti. Nel mio ruolo non mi sento inferiore a nessuno. Più in generale, quindi considerando anche Messi e Ronaldo, dico che non invidio nessuno e penso solo a me stesso e a migliorarmi sempre” (ibidem).

Lascia un commento

undici + 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.