Napoli Nord. Melito. Aggredito consigliere PD.

Andrea Orlando NapoliTimeAggredito consigliere comunale del Pd di Melito, Carmine Ciro Marano. Picchiato con un bastone, mentre era con un amico, da due individui a volto coperto, fuggiti poi a bordo di uno scooter. Ricoverato sotto shock all’ospedale di San Giuliano a Giugliano, con gravi escoriazioni e fratture al volto, ha rischiato di perdere la vista ad un occhio a causa dei cazzotti  ricevuti dai balordi. In tutto ciò, nello stesso comune, il sindaco Venanzio Carpentieri, aveva dato le dimissioni, poi ritirate, per invadenza della criminalità, con minacce ai danni di amministratori comunali. Non si sa se l’aggressione al consigliere è dovuta a motivi personali o politici. In ogni caso sappiamo però che il consiglio comunale di Melito, ha deliberato l’adozione della stazione unica appaltante.

Gli appalti saranno gestiti dalla Prefettura, ma non si sa se ciò possa essere stata la causa scatenante. Se così fosse sarebbe un segnale raccapricciante. “Sdegno e preoccupazione per la vile aggressione subita dal consigliere comunale Marano”, così, il sindaco Carpentieri ha commentato l’accaduto. Per il segretario provinciale del Partito Democratico, Gino Cimmino, “Quello verificatosi nei pressi della centralissima piazza Marconi è un atto di barbarie da condannare nella maniera più netta. L’aggressione, partita alle spalle da parte di un numero imprecisato di persone, con tanto di spranga, che ha costretto al ricovero in ospedale il consigliere Marano, con una prognosi di oltre trenta giorni per lesioni gravi, ci lascia basiti anche perché impone una ulteriore riflessione circa i possibili collegamenti tra quest’atto di inaudita violenza e l’attività che porta avanti l’amministrazione comunale”.

“Nei mesi scorsi – prosegue – già abbiamo denunciato pressioni e minacce nei nostri confronti a Melito. Le abbiamo segnalate al prefetto di Napoli nonché alla Commissione regionale Anticamorra. Le forze dell’ordine indaghino a fondo per far sì che l’opera di riscatto di questa città non venga fermata”. Bernardino Tuccillo, assessore comunale di Napoli ed ex sindaco di Melito, esprime “Piena solidarietà e vicinanza al consigliere aggredito” e rivolge un appello alla magistratura “affinché faccia piena luce sui tentativi di condizionamento della criminalità organizzata della vita pubblica melitese”. Rosy Bindi, presidente del Partito Democratico, a Napoli per un’iniziativa a sostegno della candidatura di Bersani alle primarie del centrosinistra, ha fatto visita al circolo PD di Melito portando la sua solidarietà ai militanti: “Torno a Melito per testimoniare la mia vicinanza a tutti coloro che resistono al ricatto della criminalità organizzata e si adoperano perché in questa terra i diritti siano riconosciuti, assicurati e garantiti”.

A Melito anche l’onorevole Andrea Orlando, ex commissario PD Napoli e responsabile giustizia nazionale del partito, che invitato da Michela Rostan in una iniziativa per le primarie tenutasi presso il circolo PD il 18 novembre scorso, ha espresso la sua solidarietà al consigliere aggredito, sollecitando a continuare nell’azione di denuncia delle infiltrazioni cammorristiche nelle istituzioni locali, invitando tutti a mantenere alta la guardia.

Lascia un commento

5 + dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.