Al via i Saldi 2013. In Campania si va dal 2 gennaio al 31 marzo.

saldiAl via i saldi 2013. L’inizio del nuovo anno confida nei saldi per bilanciare i conti di un Natale ristretto come il portafoglio degli italiani. Le regioni che aprono la stagione il 2 gennaio sono Campania, Sicilia e Basilicata; il 3 la Val d’Aosta mentre per il resto d’Italia bisognerà attendere il giorno 5.

In Campania termineranno il 31 marzo. Negli Outlet sparsi nella penisola i saldi richiamano un ragguardevole numero di visitatori spesso per trovare l’affare di stagione. Le code per accedere alle casse sono già iniziate nei negozi griffati presso gli Outlet, come quello di Marcianise, dove l’unica eccezione è rappresentata da Prada che non effettua mai saldi al più ci sono prezzi speciali per qualche accessorio (cravatte).

Importante seguire la normativa vigente dell’obbligo di indicare il prezzo di vendita iniziale, la percentuale di sconto ed il prezzo finale scontato, nonché di consentire i cambi merce difettata ed accettare il pagamento con carta di credito se è esposto l’adesivo della relativa convenzione. In città, prezzi ribassati sono apparsi già all’inizio di dicembre in previsione delle spese natalizie. L’intento dei consumatori è stato quello del regalo utile al miglior prezzo possibile girando i negozi alla ricerca di prodotti in promozione. Ma ciò non è bastato a risollevare le sorti del commercio in generale dato che, anche per quest’anno, il settore tecnologico ha fatto da padrone con ebook e tablet, specie se mini, giochi elettronici e telefonia.

Le tredicesime del 2012, anche se sono sempre meno le famiglie che le percepiscono a causa della crisi occupazionale che imperversa nel nostro Paese, nella maggior parte dei casi, sono state convogliate per far fronte agli impegni economici come mutui, bollette e pagamento di debiti vari, più che a fare regali. I saldi? Beato chi se li può permettere.

Lascia un commento

tre × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.