I fondi per il Comune di Napoli tardano ad arrivare. De Magistris fa appello al nuovo Governo.

De-Magistris-a-CdSSu Facebook il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris scrive: “Sono preoccupato per il ritardo del Governo. Il nostro comune, infatti, ha aderito al piano di riequilibrio finanziario e, nonostante il pre-dissesto, ha agito nel solco della legge, rispettando i tempi, le normative, il patto di stabilità. L’anticipazione delle risorse economiche, dovute al nostro Comune, doveva arrivare a fine mese, ma adesso si parla della fine di aprile o dell’inizio di maggio. Tempi che rischiano di essere insopportabilmente lunghi per la città. Spero che a questo grido di allarme e preoccupazione si associno tutte le forze politiche e sindacali, lavorando ad iniziative congiunte nell’interesse di Napoli. È il momento di chiedere al nuovo Parlamento e al prossimo Governo di fare presto perché queste risorse sono essenziali per garantire ai cittadini i loro diritti”.

Il sindaco ha quindi telefonato al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, lanciando l’allarme fondi. Sono 290 milioni gli euro che sarebbero dovuti arrivare a palazzo san Giacomo già a febbraio e che ora sono previsti per la fine di aprile, se non addirittura a maggio, in diverse tranche. Il Ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, ha dato il via libera, mentre il responsabile del dicastero delle Finanze, Vittorio Grilli, è tenuto, ora, a concedere piano piano le risorse utili a salvare il comune di Napoli dal crac.

Il problema è che se i soldi non arrivano in tempo rischiano di essere inutili e di aggravare una situazione già difficile per la città. In ogni caso il sindaco ha chiesto un incontro con Napolitano nella prossima settimana. Intanto su Radio Kiss Kiss Napoli, il primo cittadino fa il punto su Città della Scienza e afferma: “La raccolta fondi è stata emozionante, sta andando molto bene e tra non molto ci saranno iniziative concrete in merito alla sua effettiva ricostruzione. Nei prossimi giorni comunicheremo se il rifacimento sarà attuato nella stessa zona di Bagnoli oppure altrove”. Sul problema crollo alla riviera di Chiaia promette: “Metteremo al più presto in sicurezza gli edifici sgomberati per permettere alle famiglie sfollate di potervi rientrare. Sono poi in atto diverse iniziative il cui ricavato sarà destinato ai commercianti della zona”.

 

2 thoughts on “I fondi per il Comune di Napoli tardano ad arrivare. De Magistris fa appello al nuovo Governo.

  1. CON LA SPERANZA CHE I PROBLEMI SI RISOLVANO AL PIU’ PRESTO DATO LA CRISI CHE VIVE LA CAMPANIA , GRAZIE ALLA DIFFUSIONE DI INFORMAZIONE CHE I NOSTRI GIOVANI ATTENTAMENTE E ASSIDUAMENTE PROPONGONO AL PUBBLICO.
    SPERANDO IN MEGLIO .

  2. CON LA SPERANZA CHE I PROBLEMI SI RISOLVANO AL PIU’ PRESTO DATO LA CRISI CHE VIVE LA CAMPANIA , GRAZIE ALLA DIFFUSIONE DI INFORMAZIONE CHE I NOSTRI GIOVANI ATTENTAMENTE E ASSIDUAMENTE PROPONGONO AL PUBBLICO.
    SPERANDO IN MEGLIO .

  3. CON LA SPERANZA CHE I PROBLEMI SI RISOLVANO AL PIU’ PRESTO DATO LA CRISI CHE VIVE LA CAMPANIA , GRAZIE ALLA DIFFUSIONE DI INFORMAZIONE CHE I NOSTRI GIOVANI ATTENTAMENTE E ASSIDUAMENTE PROPONGONO AL PUBBLICO.
    SPERANDO IN MEGLIO .

Lascia un commento

quattro × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.