Pietro Grasso, dal maxiprocesso a Cosa Nostra alla Presidenza del Senato.

piero-grassoAccolto con scrosci di applausi il candidato del PD, Pietro Grasso, 67 anni, eletto Presidente del Senato. Ex Procuratore Nazionale Antimafia, nasce a Licata (Agrigento) il 1 maggio del 1945.

Inizia la sua carriera in magistratura nel 1969, diventando pretore a Barrafranca, in provincia di Enna, fino al 1972, anno in cui diventa sostituto procuratore al Tribunale di Palermo. Diventa personaggio conosciuto per le indagini intraprese sulla criminalità organizzata e amministrazione pubblica e per quelle dell’omicidio del Presidente della Sicilia Piersanti Mattarella, nel 1980.

Il suo nome non può che richiamare il maxiprocesso a Cosa Nostra, essendo quattro anni dopo giudice a latere del presidente Alfonso Giordano. Circa quattrocento le persone alla sbarra per reati legati alla criminalità organizzata e quasi ottomila le pagine della sentenza di condanna da lui scritte insieme a Giordano. Approda alla Commissione antimafia nel 1991 e su richiesta di Giovanni Falcone diventa consigliere alla Direzione affari penali del Ministero di grazia e giustizia. Sostituisce lo stesso Falcone alla Commissione Centrale per i programmi di protezione di testimoni e collaboratori di giustizia, per poi essere scelto dal Procuratore Nazionale Antimafia, Pier Luigi Vigna come procuratore aggiunto della DDA, procure di Firenze e Palermo.

Diventa egli stesso Procuratore Nazionale Antimafia nel 2005, fino alla sua candidatura come senatore. Batte il candidato del Pdl Renato Schifani al ballottaggio per la carica di Presidente del Senato e vince con 137 voti, ottenendo consensi anche dal Movimento 5 Stelle e da Scelta Civica. Nel suo discorso inaugurale, interrotto per 15 volte da applausi, ricorda la partigiana Teresa Mattei e Aldo Moro, mette in risalto le tematiche dell’etica e del lavoro e esordisce con un appello alla trasparenza: “Sogno che quest’Aula diventi una casa di vetro, e questa scelta possa contagiare tutte le altre Istituzioni”.

Lascia un commento

4 × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.