Giornata Mondiale dell’Acqua, bene primario.

acquaIl 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’Acqua, una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 con il preciso scopo di ricordare a noi tutti che, almeno un miliardo di persone non hanno, ancora oggi, accesso all’acqua pulita e potabile.

Attraverso gli stati membri, ma anche ad una serie di organizzazioni non governative, questa giornata tenta di sensibilizzare il pubblico sull’ annosa questione della crisi idrica, ormai fenomeno di dimensioni mondiali, e sulla necessità di rispettare maggiormente l’ambiente in generale, non solo quello acquatico.

Basti pensare all’inquinamento e i danni arrecati a fiumi come il Sele o il Volturno, solo per restare in Campania. Ma la situazione non è migliore in altre regioni d’Italia e nel mondo. Dallo spreco, alla privatizzazione, passando per l’inquinamento profondo delle falde acquifere, l’acqua è e resta un bene primario che deve essere fruibile equamente da tutti.

Lascia un commento

4 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.