La Regione sigla l’accordo con il Pascale: i tagli non ci saranno.

direttore-generale-istituto-tumori-Pascale-di-Napoli-Tonino-PediciniNapoli 26 marzo – L’incontro convocato a Palazzo Santa Lucia dal presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, nella mattina di ieri, in merito alla riduzione dei finanziamenti per il sostentamento dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli “Fondazione G. Pascale”, si è concluso positivamente, con un accordo di garanzia e stabilità per uno dei maggiori centri di cura e ricerca dei tumori in Italia, centro di eccellenza e di riferimento per tutto il sud.

All’incontro, richiesto dal presidente Caldoro, si sono confrontati il sub commissario alla Sanità, Mario Marlocco, il capo di Gabinetto, Danilo Del Gaizo e il direttore generale del Pascale, Antonio Pedicini.

Caldoro rassicura il coro di proteste che si è alzato in queste ore di tensione e preoccupazione per la sorte del Pascale, sottolinea, infatti, che si continuerà a “garantire le eccellenze e a lavorare per affermare, pur nelle difficoltà del contesto nazionale, una sanità del cittadino”.

L’accordo ha anche avuto il merito di definire una nuova linea operativa sull’innalzamento degli standard di qualità, sarà dunque entro aprile, che la Regione e il Pascale sigleranno l’accordo nello specifico. I partecipanti hanno anche definito un’ulteriore novità per le collaborazioni dell’Istituto Tumori di Napoli “con altre aziende del Servizio Sanitario Regionale, alle quali il Pascale fornirà, senza oneri aggiuntivi, prestazioni altamente qualificate”.

Marlocco ha tenuto a precisare che “ad oggi non è intervenuto alcun taglio all’Istituto Pascale e saranno assicurati gli interventi compatibili con i trasferimenti previsti dalla normativa nazionale”.

Il direttore generale del Pascale, Antonio Pedicini, ha dichiarato di essere “particolarmente soddisfatto della totale sintonia sulla volontà di proseguire lungo un percorso di ulteriore miglioramento dell’Istituto”. Pedicini ha inoltre commentato di aver “registrato l’impegno della giunta e del commissariato a sostenere ancora la crescita del Pascale – aggiunge – sono state superate tutte le incomprensioni, a breve si aprirà un tavolo per discutere del nuovo accordo con la Regione per il finanziamento all’Istituto e non dovrebbero esserci tagli”.

In una nota della Regione Campania si legge che “l’incontro è servito a chiarire le incomprensioni nate negli ultimi giorni e a ribadire un percorso condiviso. È stato confermato l’impegno a garantire stabilità all’attività dell’IRCSS Pascale, nell’ottica condivisa di elevare ulteriormente gli standard di qualità delle prestazioni sanitarie rese a vantaggio della collettività e dei livelli di ricerca, nonché della prosecuzione dell’efficientamento e della razionalizzazione dell’organizzazione dell’Istituto già intrapresa”.

Lascia un commento

sette − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.