Grande Bayern in Champions: 2-0 alla Juventus

Buffon2 aprile 2013 – Grande delusione per i bianconeri all’Allianz Arena, lo stadio di casa del Bayern Monaco che s’impone per 2-0 nella partita valida per i quarti di finale di Champions. La formazione scelta da Antonio Conte vede in campo Matri e Quagliarella dal primo minuto, Vucinic e Giovinco in panchina Peluso sull’out di sinistra, per il resto i soliti noti con Marchisio, Vidal, Pirlo e Litchsteiner a centrocampo, difesa titolare con Barzagli, Bonucci e Chiellini, Gianluigi Buffon tra i pali.

Nemmeno il tempo di riscaldare i motori che è subito il Bayern a farsi vedere con Alaba: un suo sinistro a giro ben angolato sorprende Buffon che quasi scivola. 1-0 flash dei padroni di casa dopo appena 38 secondi di gara.

La Juventus prova a reagire all’11’ una punizione di Pirlo sfiora la traversa, poi Vidal un minuto dopo di poco fuori.

Neur, l’estremo difensore tedesco, potrà poi sedersi comodo a godersi lo spettacolo offerto dai suoi compagni per il resto del match. L’undici di casa è straripante ed attacca in maniera ordinata e decisa. Pirlo si blocca ed il meccanismo Juve s’inceppa, a centrocampo l’unico a giocarsela è Vidal, Chiellini e Bonucci completamente fuori fase mentre né QuagliarellaMatri riescono ad arrivare sul pallone.

Clamoroso gol fallito da Robben ed ancora Ribery a seminare il panico sulla corsia destra con Lichsteiner che non affonda mai. Il secondo sempre è comunque un monologo Bayern.

Conte manda a scaldare Giovinco e Vucinic ma prima del loro ingresso ecco il secondo gol dei tedeschi con Muller che insacca da pochi passi un pallone offerto da Mandzukic dopo una respinta di Buffon.

L’ingresso del numero nove bianconero da nuova fiducia alla Juve, un’apertura del montenegrino manda in porta Vidal che scarica un violento destro al quale Neur si oppone respingendo in angolo.

Sempre Bayern in contropiede ora con Buffon che neutralizza due conclusioni difficili. C’è tempo anche per protestare per la Juventus perché Lichsteiner sbatte su Dante in area di rigore tedesca ma per l’arbitro è simulazione dello svizzero che viene ammonito.

Finisce così in attesa del ritorno del 10 aprile. “Abbiamo un’intera settimana per prepararci – ha dichiarato Giorgio Chiellini a fine partita – sapevamo che sarebbe stata una gara difficile ma siamo consapevoli di poter fare molto di più”.

Buffon 5,5; Barzagli 6, Bonucci 5, Chiellini 5,5; Marchisio 4,5 , Pirlo 4,5, Vidal 6, Lichsteiner 5, Peluso 5,5(Pogba 5) ; Matri 4,5 (Giovinco 5,5) , Quagliarella 4,5(Vucinic 6).

I migliori nel Bayern Ribery 8, Robben 7,5.

Il Paris st. German allo stadio Parco dei Principi ferma il Barca sul 2-2. A Messi risponde Ibrahimovic, con un gol in nettissimo fuorigioco, poi ancora Barcellona con Xavi su rigore, ed infine al 93’ il pareggio finale dei padroni di casa è firmato da Matuivi, non perfetto Valdes.

Lascia un commento

4 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.