Tassa rifiuti. Il 40% dei cittadini non paga la TARSU.

bolletta-tarsu-napoliNapoli, 6 Aprile – Ormai è un dato di fatto, a Napoli, quasi la metà dei cittadini non paga la tassa sui rifiuti. Dopo gli aumenti record, registrati soprattutto nelle grandi città, negli ultimi 5 anni, nel capoluogo partenopeo è cresciuto, vertiginosamente, anche il numero degli evasori. La notizia, venuta fuori grazie ad un attento lavoro da parte degli uffici che si occupano della riscossione dei tributi attesta che, all’incirca 222mila famiglie non effettua il regolare pagamento della tassa sui rifiuti.

La macchina amministrativa del sindaco Luigi De Magistris, coadiuvata da un’attenta e ferrata squadra di professionisti, ha finalmente avviato un meticoloso lavoro volto a smascherare chi, per un motivo o per un altro, cerca in ogni occasione di raggirare le casse tributarie, provocando notevoli danni al bilancio comunale. Se si facesse un rapido calcolo, dunque, risulterebbe più semplice, ed allo stesso tempo efficace, individuare il numero degli onesti. Partendo dai dati registrati circa cinque anni fa, gli evasori erano approssimativamente 152mila. Oggi, a questi, si sono aggiunti altri 70mila, per un totale di 222mila evasori, pari al 40%.

Ai tanti problemi rimasti irrisolti per anni, si aggiungono intanto altre questioni che, anche questa volta, andranno a discapito delle casse comunali. Il mancato versamento della TARSU, infatti, comporterà, prossimamente, un buco di bilancio pari a 51 milioni di euro. Il lavoro più arduo resterà quello del comune che dovrà impegnarsi con costanza al fine di tenere sotto controllo chi potrebbe ulteriormente far salire vertiginosamente la cifra.

FOTO: tratta da metropolisweb.it

Lascia un commento

2 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.