Autostrade, aumentano le tariffe

autostradeNapoli, 14 aprile – “Le sospensioni tariffarie previste erano state disposte in via cautelativa, essendo scaduto il primo periodo regolatorio ed in corso la procedura di aggiornamento dei relativi piani economico-finanziari, al fine di consentire agli organi preposti la puntuale verifica dei parametri che compongono la formula della tariffa di pedaggio, con particolare riferimento a quelli legati all’effettivo andamento degli investimenti previsti.”

Questa la nota rilasciata nelle ultime ore dal Ministero dei Trasporti che, nel tentativo di spiegare agli utenti le motivazioni che hanno indotto l’azienda ad aumentare ulteriormente le tariffe del pedaggio autostradale, ha freddato, già dalle prime ore di questo venerdì, milioni e milioni di automobilisti. In effetti, doveva essere un fine settimana all’insegna di sole e bel tempo su tutto il Paese ma, invece, è arrivata una nuova batosta. Sulle tratte della rete “Autostrade per l’Italia“, il pedaggio è aumentato dello 0,07% mentre, per quanto riguarda la tratta autostradale del versante Tirrenico, l’aumento è  stato del 3,08%.

Anche se potrebbe sembrare piuttosto minimo, l’aumento di circa 10 centesimi sul costo del pedaggio, avrà notevoli ripercussioni sull’economia del nostro Paese e rappresenterà l’ennesima beffa per milioni e milioni di automobilisti.

Dopo il precedente aumento del 31 Dicembre 2012, che ha visto crescere il costo medio fino al 3,91%, il decreto n°345 del 9 Aprile 2013, ha ulteriormente modificato le tariffe e – ormai – le difficoltà  per i tanti aumenti dovuti al tasso d’inflazione, e alle nuove imposte che lo Stato ha riservato agli Italiani per l’immediato futuro, sembrano non avere mai fine. Sarà facile limitare le tante complessità che si faranno avanti nei prossimi mesi? Coldiretti e autotrasportatori, intanto, parlano chiaro. Circa il 90% del trasporto merci avviene grazie al lavoro di questi ultimi, i quali – essendo piuttosto preoccupati per i nuovi rincari – sono sicuri che la situazione possa recare danni all’economia, a partire dalle prossime settimane.

FOTO: tratta da autostrademeridionali.it

Lascia un commento

tre × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.