Allarme bomba al Comune di Napoli

artificieriNapoli, 13 aprile – Momenti di terrore per gli impiegati del Comune di Napoli, che nella tarda serata di ieri sono stati allertati dagli agenti della Polizia per un allarme bomba. Gli agenti hanno immediatamente fatto sgomberare Palazzo San Giacomo, l’evacuazione è avvenuta alle 20:45, ora in cui effettivamente non erano presenti molti dipendenti.

La telefonata che ha informato della presenza di una bomba in Comune, sembrerebbe essere giunta direttamente al 113. Immediato è stato l’arrivo degli artificieri dell’Upg, che giunti sul posto in meno di dieci minuti, hanno lasciato sgomenti gli addetti ai lavori del comune che ancora si trovavano nell’edificio ignari di quanto stesse accadendo.

All’arrivo degli artificieri, nelle stanze del sindaco Luigi De Magistris, erano presenti il vicesindaco Tommaso Sodano con gli operatori del sociale e lo staff del sindaco, il quale, invece, si trovava fuori per impegni inerenti alla tanto attesa e discussa Coppa America.

Gli artificieri giunti per bonificare tutte le stanze del Comune, in cerca della bomba, vera o presunta, hanno iniziato le ricerche partendo proprio dall’ufficio di De Magistris, che si trova al secondo piano di Palazzo San Giacomo. Sul posto sono giunti in supporto anche gli uomini del Corpo dei Vigili del Fuoco.

Gli artificieri hanno ispezionato tutti gli ambienti del Palazzo avvalendosi dell’aiuto dei cani addestrati all’individuazione di ordigni esplosivi, fortunatamente con esito negativo. Dopo le ore 23 l’allarme bomba è rientrato.

Lascia un commento

20 − 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.