Dal 20 al 28 aprile il web invade la cultura. #InvasioniDigitali

keep calmQuante volte abbiamo sentito, e continuiamo a sentire, la frase “bisogna fare sistema”?
In un Paese dove le chiacchiere e i soldi si sprecano in iniziative, a volte futili, nasce #invasionidigitali, un esempio di progettualità efficace, economica e con una spinta proveniente dal basso. Un progetto semplice, ma geniale, ideato da Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione nazionale piccoli musei. Una prova concreta che il web, e le disponibilità del suo popolo, possono essere innescate per produrre visibilità e contenuti nell’ottica di una promozione genuina ed efficace di un territorio e delle sue attrazioni.
L’iniziativa prevede una serie di mini eventi presso musei, luoghi d’arte e paesaggi naturalistici rivolti a chiunque sia attivo sui Social media, dai blogger, agli instagramer passando per appassionati d’arte e fotografia. Obiettivo, divulgare la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e diffusione del nostro patrimonio culturale. Le “invasioni digitali” sul territorio campano sono già numerose: si va dalla penisola sorrentina al Cilento da Nocera col suo magnifico Battistero Paleocristiano alla Reggia di Caserta, dall’Irpinia al beneventano.
Non resta altro che collegarsi al sito http://invasionidigitali.it e dal  20 al 28 aprile“armarsi” di smartphone o camera fotografica e invadere pacificamente ogni cosa.
CONTRIBUTOR: Filippo Petti
FOTO: tratta da blog.100days.it

Lascia un commento

undici + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.