Sport con le “stellette”: a Pozzuoli, il XXVII Torneo tra Accademie Militari

sport-militariDal 16 al 19 aprile si è svolto, a Pozzuoli, il XXVII Torneo tra Accademie Militari. Nel 1967 lo Stato Maggiore della Difesa istituì tale competizione sportiva allo scopo di avvicinare e migliorare l’intesa tra le  varie Accademie. Infatti, l’evento, che  si svolge regolarmente con cadenza biennale, ha come intento quello di alimentare il rispetto reciproco e la collaborazione tra gli allievi attraverso la sana competizione. Da sempre, nel contesto delle Accademie Militari viene data grande importanza alle attività ginnico- sportive, proprio per sviluppare capacità, forma fisica e forgiare il carattere degli studenti.

Alle gare, hanno preso parte più di duecento ragazzi provenienti dall’Accademia Militare, quella Navale, della Guardia di Finanza e dall’Accademia Aeronautica. Gli incontri  si sono svolti nella splendida cornice dei Campi Flegrei, presso il Palaerrico di Pozzuoli ed il Poligono di tiro di Fuorigrotta. Le discipline sportive in cui si sono sfidati gli allievi sono atletica leggera, nuoto, pallavolo, tiro sportivo con la pistola e basket. L’ Accademia Navale ha conseguito la vittoria per il nuoto, l’Aeronautica per la pallavolo  e lo sparo. L’Accademia Militare di Modena, oltre al successo ottenuto nel basket e nella corsa campestre, ha totalizzando il maggior punteggio complessivo nelle varie specialità riuscendo, così, ad aggiudicarsi l’ambita Coppa Challenge e strappando il Trofeo all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, detentrice del titolo.

Il premio fu istituito nel 1993 per rendere ancor più accesa e sentita la competizione. La cerimonia di premiazione si è tenuta il 19 aprile presso i campetti sportivi dell’Accademia Aeronautica. Gli atleti, sull’attenti, mostravano fieri la bandiera con  lo stemma dell’Istituto Militare di appartenenza esultando ed applaudendo compiaciuti ad ogni  riconoscimento ottenuto. A premiarli le più alte cariche Militari dello Stato. Nel discorso di chiusura ufficiale del Torneo, il Generale di Squadra Aerea, Mario Renzo Ottone, ha espresso la propria gratitudine a tutti coloro che hanno reso possibile lo svolgimento dell’evento:organizzatori, sponsor, il CONI, le varie federazioni sportive, gli arbitri e gli assistenti ed infine si è rivolto agli allievi sottolineando quanto lo sport sia fondamentale per alimentare il senso di fedeltà il cameratismo e la reciproca collaborazione. La giornata  si è conclusa con la tradizionale cerimonia dell’ammaina bandiera.

Lascia un commento

quindici + 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.