Mentre il toto ministri impazza, l’inciucio PD-PDL è già una macchietta. Crozza: “Letta è del PD?”

crozza-delle-meraviglie-lettaCrozza e l’inciucio PD-PDL: “Letta è la seconda cosa più famosa a Pisa che pende a destra”

Roma – “Crozza delle meraviglie”, 26 aprile – Mentre le voci sui possibili ministri del prossimo “Governo di servizio per il Paese” impazza in Tv e sul web, un esilarante e caustico Maurizio Crozza durante “Crozza nel Paese delle meraviglie” presenta una fotografia semiseria del Presidente del Consiglio incaricato Enrico Letta e dell’inciucio PD-PDL e riferendosi al vicesegretario PD dice: “Ma veramente è del Pd?”.

Enrico Letta deve sciogliere la riserva. E’ una vita che fa la riserva, ma questa volta ce l’ha fatta. Ma io mi domando: come ha fatto a vincere? E’ nipote d’arte, nipote di Gianni Letta. Quando ha compiuto 6 anni non gli ha comprato un trenino, l’ha nominato nel Cda di Trenini Italia”.

“Habemus Letta”, esordisce Crozza, e le battute del comico e trasformista ligure si alternano con un crescendo esilarante alle battute del Presidente del Consiglio in pectore. E via con una sorta di rassegna stampa delle dichiarazioni di Letta: “Sembrerà assurdo ma io sono un grande fan di Berlusconi”. “Nel mio governo ideale vorrei mio zio Gianni, Casini, Tabacci, Vietti e Tremonti” –  “quello più a sinistra è Tabacci”, chiosa il comico. Infine: “Preferisco che i voti vadano al PDL, piuttosto che dispersi verso Grillo”.

Ed ancora: “Questo era il vice di Bersani. Ha sbagliato tutto, doveva passare al lato oscuro di Forza Italia. Eppure sul curriculum c’è scritto parlamentare del Pd. Eppure Berlusconi gli ha dato il via libera. La notizia del via libera è arrivata quando Berlusconi ha chiamato in questura: ‘Lasciatelo governare. E’ il nipote di Gianni Letta. Lo viene a prendere Nicole Minetti”.

Grande Crozza! E mentre i telespettatori se la ridono la base PD è in grande sofferenza.

Vai al video integrale su La7 >>

Lascia un commento

diciannove − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.