Il Turismo a Napoli, funziona oltre i grandi eventi

napoliNapoli, 2 maggio – Il grande evento velico è terminato ed il capoluogo partenopeo, in attesa del prossimo importante appuntamento, la partenza del Giro d’Italia, in agenda per il 4 maggio, dimostra di essere una meta di grande interesse turistico.

I dati li indica Federalberghi, l’occupazione delle camere, durante il ponte dello scorso 25 aprile è stata pari all’85%, la stessa percentuale rilevata in occasione dell’America’s Cup Word Series. Mentre per il periodo a cavallo del primo maggio si parla del 70%, ma con un margine di crescita dovuto alla tendenza di effettuare le prenotazioni all’ultimo minuto.

I numeri parlano da soli e Napoli compare sempre tra le prime cinque città più visitate d’Italia, turisti inglesi, tedeschi, spagnoli e anche extra continentali, ha riferito Sergio Spartano, vice presidente Federalberghi Napoli, al TG3 Campania (in onda il 27 aprile).

Relativamente ai flussi per via aerea, da Capodichino, l’Aereoporto Internazionale di Napoli, dal 25 aprile fino al 5 maggio, si stima un passaggio di 190mila viaggiatori contro i 70mila in transito durante le festività pasquali. Le buone notizie arrivano anche dagli scali marittimi, sempre nel periodo dal 25 aprile al 5 maggio sono 16mila i croceristi, quelli arrivati e quelli attesi, in viaggio con le navi Msc Crociere.

Il Turismo sportivo, quello balneare e le grandi manifestazioni, complice una calda ed assolata primavera, hanno portato ottimi risultati, ma le attrazioni di Napoli passano anche attraverso il Turismo culturale da sempre fiore all’occhiello del capoluogo campano che sta per inaugurare il “Maggio dei Monumenti, chiostri, cortili e sagrati della città”.

Il titolo per questa edizione è “Attraverso Napoli“,  un chiaro richiamo all’intento degli organizzatori. “Un’idea”, come spiega l’Assessore alla Cultura ed al Turismo, Antonella Di Nocera, “quella dell’attraversare gli spazi aperti del groviglio della città che nasce proprio dalle passeggiate”, alla scoperta di un percorso che conserva un tesoro composto “da oltre 200 siti la gran parte dei quali si potranno attraversare e vivere nei fine settimana del Maggio fino al 2 giugno”. Alla manifestazione, hanno contribuito Federalberghi in sinergia con la Sezione Turismo dell’Unione Industriali, obiettivo fare di Napoli una meta turistica importante, fruibile a tutto tondo, rafforzando sempre di più l’immagine della città che ad oggi, come conferma il presidente di Federalberghi Napoli, Salvatore Naldi, “Ritorna ad essere meta turistica gettonata confermando, nei primi mesi del 2013, gli ottimi risultati raggiunti l’anno precedente”.

FOTO: tratta da ecodell800.it

Lascia un commento