SPECIALE. Luigi de Magistris e Nichi Vendola al Forum dei Beni Comuni. De Magistris: “trasformare la società, questo il ruolo dei partiti”

forum-beni-comuniE’ possibile ascoltare i contributi audio [in podcasting – mp3 ] degli interventi del Sindaco Luigi De Magistris, del vicesindaco Tommaso Sodano e di Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia.

Teatro Politeama, 28 gennaio, ore 17.00: una sala gremita, sul palco sono presenti Luigi De magistris, Massimo Zedda, Nichi Vendola e Michele Emiliano.

Introduce i lavori Tommaso Sodano, con un resoconto della giornata svoltasi tra teatro Politeama ed i tavoli  tematici organizzati presso il Maschio Angioino:

1. Economia del territorio e degli Enti Locali.
2. Beni comuni, partecipazione e servizi pubblici.
3. Politiche del welfare, diritti, politiche dei migranti e del lavoro.
4. Ambiente e nuovi modelli urbani.
In alto su questa pagina vi è il contributo audio, in podcasting, del vicesindaco Sodano, cliccare il tasto play.

Dopo la breve introduzione, per il tema dell’economia, la parola è passata all’assessore Riccardo Realfonzo, accento sul patto di stabilità, che ha come conseguenza ridotto al lumicino i fondi destinati allo stato sociale. Realfonzo usa parole forti, propone un’azione concertata tra i vari Comuni, che possa portare ad una ribellione verso questa scelta e tornare così ad una politica per il sociale.

E’ la volta dell’assessore Sergio D’Angelo che aggiunge, lo stato sociale è stato smantellato, in Italia non si vuole solo il superamento dell’articolo 18 o la precarizzazione del mondo del lavoro ma una precarizzazione della vita degli individui.. L’assessore Alberto Lucarelli, presentato dal sindaco De Magistris come il promotore di tutta l’iniziativa, pone l’accento sulla ferma intenzione di difendere la volontà referendaria emersa in questi anni e portata avanti dal mondo associativo e dei movimenti.

La parola poi passa al delegato Fiom, Antonio De Luca. La Fiom sta raccogliendo informazioni per il dossier sulle violazioni a Pomigliano. De Luca afferma: “i caposquadra Fiat denunciano i capisquadra che  costringono i lavoratori a non denunciare gli infortuni su lavoro”. Il delegato Fiom legge una lettera di un operaio di montaggio Fiat sulle drammatiche condizioni lavoro, l’emozione è palpabile, tutti si alzano in piedi, la platea risuona di applausi raccogliendosi intorno ad Antonio.

Intanto arriva la notizia che Giuliano Pisapia, bloccato dall’inaugurazione dell’anno giudiziario, non giungerà in tempo. Prende la parola Massimo Zedda, sindaco di Cagliari: inizia con lavoro, clientele e precarietà. Le Agenzie interinali sono il vertice di un sistema di clientele negli Enti Locali, dove per lavorare, conoscendo il potente di turno, si è agevolati nelle assunzioni gestite da queste organizzazioni. Zedda appare un amministratore concreto e parla di lavoro, trasporti, casa, infine di sanità.

Ecco intervenire Nichi Vendola, di cui abbiamo messo a disposizione tutto il contributo audio in podcasting, in alto su questa pagina: “abbiamo bisogno di mettere insieme movimenti e politica, snocciola un “eco-profughi” accennando la situazione dei profughi. Dichiara che occorre una politica non fatta di specialismi e linguaggi criptati dei tecnici. Paragona ad un arcaismo selvaggio l’idea di Marchionne. Parla di riforme ed ha le idee chiare. Ad un tratto in platea qualcuno urla: “unità!

Vendola prontamente replica : “si, ma non dei vertici“.

Prende la parola Michele Emiliano, Sindaco di Bari, inizia a martellate su Monti e fondi strutturali al Sud. Michele Emiliano dichiara che molti nel suo partito si illudono di poter negoziare qualcosa coscienti del fatto che non riusciranno a riprendere la locomotiva. Il suo intervento appare molto più duro degli altri. Michele Emiliano continua affermando di avere bisogno di chiedere energie al popolo per innescare le energie per il cambiamento.

Infine il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Per De Magistris vi consigliamo l’audio integrale in podcasting, senza filtri interpretativi. Un De Magistris a tutto campo, battagliero e deciso che annuncia: porteremo la festa dei Beni Comuni alla Mostra d’Oltremare proprio in quella Mostra d’Oltremare dove ci fu Enrico Berlinguer. Il Sindaco parla di saperi e capitale umano, cita i movimenti No Tav ed i movimenti contro le discariche, se qualcuno pensa di fermare il percorso rivoluzionario con carte da bollo non farà che rafforzarlo.

L’intervento di De Magistris al forum dei Beni Comuni, sembra una pre-campagna elettorale. Dichiara che non si vince facendo alleanze con il PD, SEL oppure con il Centro. La questione non è essere amici del PD, ci sono molti amici fra i suoi elettori meno fra i dirigenti di quel partito. “I partiti devono trovare lo spirito di volontà di trasformare la società in senso costituzionalmente orientato… Occorre andare oltre, c’è bisogno di idee chiare, c’è bisogno di mani pulite, c’è bisogno di mani che non rimangono nelle tasche dei pantaloni ma che si mettono in movimento, c’è bisogno di costruire percorsi e metodi organizzativi chiari con donne ed uomini che hanno credibilità e la credibilità si conquista sul campo”.

Pasquale Vespa

2 thoughts on “SPECIALE. Luigi de Magistris e Nichi Vendola al Forum dei Beni Comuni. De Magistris: “trasformare la società, questo il ruolo dei partiti”

  1. ……..c’è bisogno di meno chiacchiere…Sig.sindaco De Magistris,stiamo ancora aspettando qualche bella parola pre elettorale che si materializzi in un piccolo passo avanti.Al politeama è andata in scena l’ennesima commedia dal titolo:le chiacchiere stanno a zero.Vi prego smentitemi.Il ruolo dei partiti ?prima di tutto snellirsi…se si vuole trasformare in meglio la nostra società,troppi giovani oggi si lanciano in politica,la società però si basa su solidi lavoratori e no su giovani idee,le quali sono sempre ben accette se hanno un valido vissuto ;-)! La mostra dei beni comuni? Organizziamo dei bus a pochi euro..i beni è meglio andare a visitarli sul proprio luogo di residenza,il turismo è l’anima del commercio,se fatto poi all’interno del proprio territorio nazionale diventa linfa economica per i comuni.Spero che De Magistris per mostra dei beni comuni,non si riferisse a quella dei prosciutti,formaggi e leccornie varie,oggi i mercati rionali sono pieni di questi stands ;-).Grazie napolitime.Saluti.

  2. Il Sindaco, in una recente video-intervista pubblicata su NapoliTime ha dichiarato che tutta la giunta è desiderosa di migliorarsi. Quasi ad ammettere la poca efficacia delle scelte fin qui adottate dalla giunta da lui guidata. Nel frattempo però, al Forum dei Comuni sui Beni Comuni ha proclamato che nel 2013 vedrebbe bene il governo dei sindaci alla guida del paese. Mi chiedo, e con me molti concittadini, se è il Bene Comune al centro dell’attenzione oppure la smania di governo e la pur legittima ambizione politica a dettare la linea di De Magistris.

Lascia un commento