Sciopero della Cumana oggi a partire dalle ore 18,00

cumanaNapoli 21 maggio – Dalle ore 18,00 del 21 maggio sono previsti disagi per gli utenti della Cumana e Circumflegrea per lo sciopero indetto dai lavoratori dei passaggi a livello.

L’avviso agli utenti è stato posto nelle singole stazioni da parte dei sindacati di base USB Lavoro Privato (Unione Sindacale di Base ), mentre sul sito della EAVBUS le news sono ferme al 18 aprile scorso con il divieto di fumo per le sigarette di tipo elettronico.

L’Ente, in affanno da tempo, subisce scioperi da parte dei lavoratori che rivendicano i propri diritti, l’ultimo è stato quello del 10 maggio scorso della Circumvesuviana da parte del personale viaggiante e macchina firmato dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil trasporti e Ugl trasporti.

Nell’era della comunicazione digitale, la società continua a diffondere informazioni limitandosi alle affissioni nelle singole stazioni creando quindi il massimo del disagio all’utenza.

L’EAV (Ente Autonomo Volturno s.r.l.) con socio unico la Regione Campania con atto di fusione del 27/12/2012 ha incorporato le società Circumvesuviana, MetroCampania NordEst e Sepsa, non riuscendo però a sanare e gestire il problema dei fondi per i salari dei dipendenti. A tal riguardo in una nota delle organizzazioni sindacali dei lavoratori dopo l’incontro del 20 maggio viene ribadita la indisponibilità dell’Azienda ad accettare la proposta avanzata circa la riqualificazione del personale nei vuoti di organico esistenti. Sottolineando che lo stato di agitazione di tutto il personale è dovuto alla mancanza di risorse per il pagamento degli stipendi e dei buoni pasto.

Nell’incontro, l’Azienda, ha illustrato un piano di riqualificazione che prevede un’eccedenza di 130 lavoratori compresi quelli dell’ex Eav Holding, dove previsto con l’incentivazione all’esodo. Sulle proposte la Confail (Confederazione Autonoma Italiana del Lavoro, n.d.r.) e Cisal (Confederazione Italiana Sindacati Autonomi Lavoratori, n.d.r.) hanno chiesto un’articolata disamina numerica ed organizzativa al fine di eliminare definitivamente il contratto di solidarietà una volta raggiunto l’obiettivo della riqualificazione. Chiedendo la predisposizione per l’organizzazione del lavoro con personale sufficiente sia numericamente che addestrato, ma il punto della scelta del personale da riqualificare non deve fare distinzione in merito al titolo di studio. Le organizzazioni sindacali hanno ribadito la necessità che vengano riconosciuti gli accordi sottoscritti sulla produttività al personale dell’esercizio. L’Azienda si è ufficialmente impegnata ad una prossima riconvocazione per esaminare l’organizzazione del lavoro sulla controlleria e informando che le iniziative di riqualificazione inizieranno da questa settimana.

Nello stato di agitazione del personale, oggi a partire dalle 18,00 scioperano i lavoratori addetti ai passaggi a livello. Gli scioperi seguiranno fino a quando non si troverà l’accordo con l’Azienda in merito alle proposte delle organizzazioni sindacali.

La USB Lavoro Privato in unione con USB Pubblico Impiego ha comunicato per il 22 maggio alle ore 12 la manifestazione nazionale in piazza di Montecitorio per lo sblocco del contratto collettivo nazionale, l’assunzione di tutti i precari, reinternalizzare i servizi e chi lavora nelle società appaltatrici, cancellare la riforma Brunetta.

 

 

 

Lascia un commento

19 − 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.