Pomigliano in musica con NapoliExtraComunitaria

Napoli_Extra_ComunitariaDomenica 2 giugno 2013 a La distilleria – Feltrinelli Point, Via Roma, 281 a Pomigliano d’Arco, alle ore 20.00 NapoliExtraComunitaria, in concerto: l’hinterland vesuviano ’e cunte ’e canti, fronne, filastrocche e tammurriate. Con la partecipazione di Agnese Palumbo. NapoliExtraComunitaria partirà dalla terra di San Gennaro con un’introduzione raccontata da Agnese Palumbo, scrittrice, giornalista, autrice con Maurizio Ponticello del bestseller “Misteri Segreti e Storie insolite di Napoli” (NewtonComprton), e proseguirà ripercorrendo l’hinterland vesuviano attraverso la musica, la sua anima popolare.

Un percorso, uno spettacolo che si snoda attraverso l’evoluzione e il mutamento dei canti popolari e contadini; “E fronne ‘e limone , e canti a carrettiere, e canti a figliola” e tutto quanto serviva a comunicare nel mondo agreste nei secoli passati, fino alle sonorità etniche passando per le trasformazioni che hanno cambiato la forma ma non contaminato i contenuti oltre a canti tradizionali. Canzoni e musiche che raccontano le nostre radici, la nostra storia” oltre a brani quali:“Guerra, Canto dei San Fedisti, Fronna2, A cantina de zì Teresa, ‘A Rumba de scugnizzi, Tammurriata nera, Auciello Crifone, Malarazza, E ciente paise, Figliolando, Italiella, Quant’è bello chi sape… , “ che appartengono ad un nuovo progetto sulle sonorità del mediterraneo e sulla “contaminazione”.

NapoliExtraComunitaria è gruppo che nasce alla fine del 1995. Affonda le proprie radici nella cultura contadina e popolare dell’hinterland vesuviano che costituisce l’humus dal quale trae origini il sistema di valori che ha fatto proprio, oltre allo scopo di  restituire alla vita suoni, musiche, melodie e personaggi del passato. E’ è un gruppo di folk contemporaneo e la loro musica si ispira a quella tradizionale della Campania rielaborandone i contenuti in una chiave di lettura più attuale. Raccontano storie legate al vissuto, alle loro origini, al contesto sociale, usando un linguaggio popolare, il dialetto, dall’inequivocabile e immediato potere comunicativo.

Lascia un commento