Pillole di calcio. Rafa Benitez al Napoli

pillole-calcio-napoliANNUNCIO. “Benitez sarà il tecnico del Napoli, firmerà un contratto per le prossime due stagioni. Mi sono fatto un regalo per i prossimi due compleanni (oggi il presidente compie 64 anni, ndr)” (Aurelio De Laurentiis al giornalista di Sky Sport Alessandro Alciato).

SMENTITA. “Ho chiuso la trattativa con il nuovo allenatore, ma non posso annunciarlo ufficialmente finchè non ricevo la liberatoria dall’altra società con sui è sotto contratto fino al 30 giugno” (ibidem).

SEGRETO. “Purtroppo non vi posso dire chi è il nuovo allenatore per via delle norme Uefa, perchè attendo che la società che lo ha sotto contratto fino al 30 giugno dia la liberatoria” (ibidem).

BENITEZ. Classe ’60, spagnolo di Madrid. Ha allenato in Spagna, Inghilterra e Italia. E’ sposato, ha due figlie femmine con nomi italiani, ama la birra, odia i giocatori in soprappeso, le gomme masticanti, considera Sacchi il migliore ed è odiato da Florentino Perez (il presidente del Real Madrid, ndr).

PALMARES. 1 Mondiale per club, 1 Supercoppa Europea, 1 Champions League, 2 Europa League, 2 campionati spagnoli, 1 Supercoppa Italiana, 1 Community Shield e 1 Coppa d’Inghilterra.

QUINTO. E’ il quinto allenatore in attività in Europa per palmares dopo Mourinho con 17 trofei, Guardiola con 14, Ancelotti e Capello con 13.

UNDICI. Si muove con una corte di collaboratori: gli uomini del suo staff sono undici. Per intenderci Mazzarri, che ha uno staff considerato ampio ne ha 7 a libro paga. Tra i collaboratori di Benitez ci sono il suo vice, l’ex esterno del Liverpool Zenden, il preparatore atletico Paco de Miguel, il preparatore dei portieri Xavi Valero e il tattico McDonough. Ognuno dei suoi collaboratori guadagnerà circa 200 mila euro a testa.

CIFRE. Firmerà un contratto biennale con un’opzione per il terzo anno a 3,5 milioni di euro a stagione. Più di quanto De Laurentiis dava a Mazzarri, meno di quanto gli aveva proposto per non farlo andar via.

TATTICA. E’ abituato al 4-4-2 o al 4-4-1-1. Ultimamente si sta aprendo al 4-2-3-1 con una batteria di trequartisti tutti di qualità in grado di superre l’uomo. In tutti i casi cercherà rinforzi sugli esterni.

Lascia un commento

diciannove − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.