Trasporti in crisi. Unico Campania, una lettera della Regione dice no ai rincari

unico_campaniaNapoli, 29 maggio – I vertici hanno deciso. Dopo una serie di avvenimenti catastrofici che hanno sottolineato più volte la situazione di degrado nella quale versa il settore dei trasporti in Campania, l’assessore regionale Sergio Vetrella ed alcuni membri del consiglio di Palazzo S.Lucia, hanno lanciato l’ennesimo appello alla società affinché venissero ripristinate le tariffe dei biglietti Unico Campania. Dopo i notevoli aumenti dei costi dei ticket, che si sono registrati nell’ultimo periodo, la situazione complessiva dei trasporti locali non ha avuto i miglioramenti sperati.

Uno dei primi dirigenti regionali che ha deciso di intervenire sulla questione è stato appunto Sergio Vetrella il quale –  in una lettera inviata ai vertici della società – non ha certamente nascosto tutto il suo rammarico e ha scritto: “A causa dei pesanti tagli ai trasferimenti nazionali e del forte indebitamento accumulato da alcune aziende del comparto, negli ultimi mesi, non si riescono più a garantire servizi adeguati.  Ciò ha contribuito a far crescere la percentuale di evasori.” Al momento, dunque, nulla è cambiato. Tutti coloro i quali hanno sempre pagato il viaggio, rispettando regolarmente le regole civili, sembrano essere gli unici penalizzati. Il numero degli evasori, infatti, non potrà fare altro che aumentare a vista d’occhio, probabilmente a causa dei continui rincari e degli scarsi servizi che l’azienda offre, ormai da molti anni, a tutti gli utenti.

La Regione Campania è stata sempre contraria all’aumento delle tariffe sui biglietti e, nonostante si sia opposta più volte alla volontà dell’azienda, i prezzi dei biglietti sono comunque notevolmente aumentati. “Si è trattato – ha sottolineato Vetrella – di un’interpretazione sbagliata di una norma nazionale, in base alla quale le aziende hanno ritenuto di poter aumentare automaticamente le tariffe applicando in una sola volta la rivalutazione Istat del 2012 e del 2013″.

Per i vertici dell’azienda, intanto, non esiste altra soluzione se non quella di trovare una soluzione efficace al fine di venire in contro a migliaia di utenti. Per Vetrella, intanto, ogni decisione dovrà essere presa tenendo presente la situazione e le esigenze di tanti cittadini. Nonostante non sia mai stato veramente garantito un ottimo servizio, ci saranno in futuro altri rincari. I prezzi dei biglietti dovrebbero – in ogni caso – ripristinarsi nei prossimi giorni, dalla prima all’ultima fascia.

Lascia un commento

dodici − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.