Una dolce malattia, la gelosia

gelosiaDolce malattia della mente che prende per mano e trascina via verso le fiamme dell’inferno. Furia imminente dello sguardo che insegue la mente e poi divampa in un pensiero ardito e incompleto. Lei, che si cela negli occhi dell’amore, si chiama gelosia, la paura che tutto possa portare via e fa rima con follia.

Quando si ama si è gelosi, si giustifica un comportamento che nessuno riesce a spiegare se non per opera della passione. Forse è solo un’ossessione, una fobia,  un tango del cuore su noti d’amore. La vera gelosia  ha fame di possedere ciò che si ama e si ciba di attimi di distrazioni e bugie dette per attirare solo l’attenzione. Insicurezza di essere amati, incertezza, fragilità o paura di poter perdere ciò che si ha, che da felicità su questa terra in questa vita.

 Chi non ammette di essere geloso nega per imbarazzo e sfugge allo sguardo di chi fruga tra le ciglia  cercando un appiglio per litigare. L’uomo ha l’orgoglio che lo ferma, la passione che lo fa tremare. La donna cerca di non essere schiava della gelosia, ma inutilmente. Assapora lentamente,  prima nella sua mente la vendetta atroce. Come il sangue che ribolle nelle vene e che sale al viso colorandolo di rosso acceso. Le pene d’amore e i litigi più grandi nascono solo per colpa sua, di questa forma di potere che si vuole esercitare su chi ci domina.

Tutti vorrebbero  l’esclusività e la sicurezza che ciò che sia ama sia al sicuro,  lontano da sguardi indiscreti, da occhi bramosi e desiderosi. Non ci si rende conto che nulla ci appartiene in questa vita, neppure noi stessi apparteniamo a noi. Inutilmente ho lottato contro la gelosia, ho desiderato essere calma e riflessiva, ma la passione mi guida e il mio istinto mi fa vivere. La calma non è la mia virtù, ma la mia beltà sta nell’accendermi in uno sguardo e nello spegnermi in un litigio. Incresparmi come un mare mosso dal vento d’inverno e naufragare dolcemente sulle sponde frastagliate delle mie parole, prive di senso e ricche di furore.

Uno schiaffo e un bacio calmano animi ribelli. Essa è  fuoco che arde sulla brace della passione che scoppietta e che divampa senza alcuna  ragione. Ecco cosa mi appassiona, la gelosia, ma  la colpa non è mia, ma di chi cerca di portar via ciò che ho di più caro. Si ama tanto al punto da perdere la testa, anche se la testa in amore non si usa. Le ombre del passato  divengono fantasmi che trasformano la notte in lunghe attese inseguendo verità. Tutto spaventa perchè si  è consapevoli forse,  che  tutto possa finire per sempre. Anche  un grande amore perchè la  certezza che duri in eterno nessuno ce la da, solo la nostra illusione. Vorrei stringere la sicurezza per ore e scappare dal vento che crea vortici di malinconia  e risucchia la mia fantasia.

Vorrei vivere  in una poesia, la mia, che  finisce quando lo decido io. Vorrei scappare dai boschi infestati dei miei dubbi e guarire dalla gelosia che fa ballare la mia anima intrappolandola tra le fiamme delle bugie. Ma resto e vivo il mio dramma e la mia follia,  perchè chi ama tanto conosce anche la gelosia senza la quale ci sarebbe solamente  apatia e nostalgia.

Viva l’amore e la sua gelosia.

6 thoughts on “Una dolce malattia, la gelosia

  1. ARMA A DOPPIO TAGLIO LA GELOSIA…NE SO QUALCOSA . SE LO SEI PUO’ SEMBRARE ASSILLANTE, POSSESSIVO, TROPPO PREMUROSO, SOSPETTOSO, MA PROVA A DIRE ALLA DONNA CHE AMI CHE NON SEI GELOSO E CHE NON TI IMPORTA CIO’ CHE FA E DOVE VA…… E POI NE RIPARLIAMO

      1. Posso parlare per come sono io , e credo che la gelosia vera sia come il fuoco sotto la cenere ……….e che basti un soffio per farla venire fuori. Si penso che come il carattere ,
        anche la gelosia faccia parte del DNA di un individuo….aspetta solo di venir fuori.

  2. ARMA A DOPPIO TAGLIO LA GELOSIA…NE SO QUALCOSA . SE LO SEI PUO’ SEMBRARE ASSILLANTE, POSSESSIVO, TROPPO PREMUROSO, SOSPETTOSO, MA PROVA A DIRE ALLA DONNA CHE AMI CHE NON SEI GELOSO E CHE NON TI IMPORTA CIO’ CHE FA E DOVE VA…… E POI NE RIPARLIAMO

      1. Posso parlare per come sono io , e credo che la gelosia vera sia come il fuoco sotto la cenere ……….e che basti un soffio per farla venire fuori. Si penso che come il carattere ,
        anche la gelosia faccia parte del DNA di un individuo….aspetta solo di venir fuori.

  3. la gelosia, quella ossessiva e ossessionante, non ti fa vivere……. vivere nel sospetto è devastante……… ma una sana gelosia fa parte della vita di ognuno di noi, fa parte dell’amare, del desiderare solo per noi la persona cara………….

  4. la gelosia, quella ossessiva e ossessionante, non ti fa vivere……. vivere nel sospetto è devastante……… ma una sana gelosia fa parte della vita di ognuno di noi, fa parte dell’amare, del desiderare solo per noi la persona cara………….

Lascia un commento

undici − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.