Serie A 2012-2013, la Top 11 di NapoliTime

serie-ALa stagione appena conclusasi rilancia le quotazioni della serie A di calcio italiana. Tra i gioielli del nostro campionato ecco la formazione con i Top 11 più il miglior allenatore della stagione.

Modulo 3-4-3

Handanovic: il numero uno interista è stato sicuramente l’unico a salvarsi dalla disastrosa annata nerazzurra. Nonostante l’Inter si sia confermata una delle peggiori difese del torneo l’estremo difensore del team di Stramaccioni ha dimostrato grande reattività e soprattutto di meritare una grande squadra.

Barzagli: Il miglior difensore della squadra di Antonio Conte, ormai da 2 anni in stato di grazia. È uno dei perni fondamentali della Juventus campione d’Italia e della miglior difesa del torneo.

Chiellini: il difensore più grintoso e decisivo di questa serie A. Combatte su ogni pallone e non concede nulla agli avversari, crescita esponenziale da quando è alla Juventus è uno dei principali artefici della grande annata della Juventus.

Campagnaro: spina dorsale del Napoli che arriva secondo e condanna il Milan ai preliminari. Un giocatore fondamentale per la difesa partenopea.

Cerci: Fondamentale per la sopravvivenza in serie A del Torino che si riconferma. Impressionante la stagione di Cerci che si fa rimpiangere come ex dai viola e che ora mezza Italia vorrebbe con sé.

Hamsik: Marek è la nuova bandiera del Napoli ed il giocatore sicuramente più decisivo insieme a Cavani. Uno dei giocatori con più assist in questa serie A e con il vizietto del gol.

Pirlo: Un faro in mezzo al campo che illumina con giocate d’altissimo livello il campionato dei campioni d’Italia.

Vidal: Miglior giocatore della serie A 2012-2013. Con i suoi assist, la sua grinta ed il suo apporto fisico è uno degli artefici principali della vittoria juventina in campionato.

El Shaarawi: Il faraone incanta fino a febbraio segnando quasi 20 gol in stagione e dal rendimento devastante in campionato ed in champions, sembra quasi l’Eto’o del triplete interista. Premiato più di Balotelli.

Cavani: Capocannoniere della serie A con una media gol spaventosa. È l’uomo in più di questo Napoli e lo testimoniano le cifre astronomiche, ora lo cerca mezza Europa, ma il Chelsea è più vicino di tutti.

Di Natale: Vice-capocannoniere della serie A è il vecchietto più prolifico del campionato, i suoi gol trascinano in Europa League l’Udinese ed alcune delle sue perle e dei suoi gol fantastici saranno ricordati per anni.

Allenatore Francesco Guidolin: Difficile scegliere tra lui ed Antonio Conte. Entrambi si confermano centrando gli obiettivi dell’anno precedente, Guidolin, comunque, è il condottiero di una squadra che, con forze abbastanza modeste, è riuscita a centrare un obiettivo importante per la società all’ultima giornata.

Lascia un commento