Artigianato di identità. Sfumata la creazione dell’Accademia per l’artigianato e lavorazione del corallo a Torre del Greco

collana-coralloNapoli – Va in fumo il progetto del 2008 della creazione di un’Accademia per l’Artigianato e Lavorazione del Corallo a Torre del Greco. La società Rovian Mondial Coral, nella figura del suo amministratore, Vincenzo Raiola ha così riassunto: “Cinque anni fa ci fu proposto di realizzare all’interno degli immobili acquistati a Marcianise un’accademia da parte del direttore di un grosso gruppo bancario”. Il corso biennale avrebbe istruito nuove leve del settore e dato vita a nuove iniziative imprenditoriali. Gli obiettivi aziendali della Rovian portarono a procrastinare l’offerta e tre anni dopo la banca non ha più avuto la possibilità di intervenire. Il progetto, del valore di 1,5 milioni di euro, si è arenato per la stretta creditizia delle banche preoccupate della solvibilità del prestito in tempo di crisi.

La società Rovian Mondial Coral è un marchio noto dell’industria del corallo di Torre del Greco con alle spalle una consolidata affermazione nel campo orafo da oltre cinquant’anni e 30 persone tra addetti diretti. Il 70% del fatturato di vendita della produzione è rivolto  all’estero. Oggi Rovian è alla sua seconda generazione. Tutto è iniziato per caso quando due soci, due costruttori edili, furono coinvolti nel business del corallo alla fine degli anni Sessanta. I due soci commissionarono ad un cantiere navale tedesco la realizzazione di un sommergibile per la raccolta del corallo. Il suo costo fu di 400 milioni di vecchie lire e fu donato poi alla locale Facoltà di Biologia Marina. Oggi il testimone dell’azienda è nelle mani dei figli dei due creatori della società.

Al momento, l’unica scuola per apprendere le tecniche di lavorazione del corallo è l’Istituto Superiore “F.Degni” di Torre del Greco sorto su proposta del Ministro Francesco De Sanctis ed istituita con Regio Decreto del 23 giugno 1878. Nasceva così la prima Scuola per la lavorazione del Corallo nella quale si impartivano lezioni di disegno, intaglio ed incisione. Oggi, all’Istituto Superiore F. Degni è annesso il Museo del Corallo, voluto e realizzato nel 1933 dal professor Taverna. Dal 1995 l’Istituto ha ampliato la sua offerta formativa e professionale rafforzando e intensificano i rapporti con il mondo del lavoro mediante stages scuola-lavoro, progetto mostra mercato, partecipazione a concorsi pubblici e privati. Tutto ciò nell’intento di fornire una più articolata e ricca formazione di carattere teorico-pratico, tale da permettere agli allievi un qualificato ed immediato inserimento nel tessuto produttivo.

In un quadro economico sempre più cupo, con sbocchi lavorativi sempre più drammatici è stata persa un’occasione di sviluppo territoriale e lavorativo per i giovani.

Lascia un commento

tre + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.