Il Museo MADRE il 21 giugno ricomincia da tre grandi mostre

museo_madre-napoliDopo un lungo periodo di incertezza sulle sorti del Museo d’Arte Contemporanea Donna Regina (M.A.D.RE) di Napoli, che si diceva sul punto di chiudere per sempre a causa della mancanza di fondi, la situazione sembra essere decisamente migliorata. Il Museo, situato nel cuore storico della città di Napoli (Via Settembrini 79), è pronto a ripartire sotto la guida del nuovo direttore generale, il critico d’arte Andrea Viliani, che afferma di volerlo trasformare in “Un museo dinamico, quasi una piazza che al centro metta il pubblico”.

A dare il via alla nuova stagione del Museo MADRE, il prossimo 21 giugno alle ore 19,00, sarà l’inaugurazione, in contemporanea, di ben tre mostre rispettivamente dedicate a Thomas Bayrle, Mario Garcia Torres e Giulia Piscitelli, oltre al progetto in progress “Per_formare una collezione” che segna l’avvio della nuova collezione permanente del museo comprendente sia nuove produzioni che opere storiche.

Thomas Bayrle “Tutto in Uno”. Dal 22 giugno al 14 ottobre 2013.

La mostra, organizzata in collaborazione con WIELS-Contemporary Art Centre di Bruxelles è la più ampia retrospettiva mai realizzata e la prima in un’istituzione pubblica italiana, dedicata a Thomas Bayrle (Berlino, 1937). Uno dei pionieri e principali esponenti della Pop Art europea, il cui linguaggio artistico, unendo Pop Art, Arte Concettuale, Op Art, si configura come una vero e proprio condensato delle neo- avanguardie del secondo ‘900. Con oltre 200 lavori, dal 1960 ad oggi, la mostra offre un potente ritratto dell’uomo-massa contemporaneo, nella cui identità ibrida si sovrappongono consumo ed ecologia, propaganda e denuncia, sessualità e spiritualità, pornografia e religione.

Mario Garcia Torres “La lezione di Boetti (Alla ricerca del One Hotel, Kabul)”. Dal  22 giugno al 30 Settembre 2013.

La mostra dedicata all’artista messicano Mario Garcia Torres (Monclova, 1975) raccoglie, per la prima volta integralmente, tutti i lavori prodotti dall’artista durante gli otto anni di ricerca condotti sull’One Hotel di Kabul (Afghanistan), luogo di residenza e produzione artistica, dal 1971 al 1977, di Alighiero Boetti, uno dei massimi artisti del XX secolo. La mostra raggruppa installazioni video, lavori fax e postali, placche lignee e metalliche, scritte a muro, cartoline e materiali grafici, insieme ad alcuni interventi inediti concepiti appositamente per lo spazio espositivo, oltre a opere di Alighiero Boetti specialmente selezionate dall’artista per la mostra, alcune destinate a entrare nella collezione permanente del museo.

Giulia Piscitelli “Intermedium”. Dal 22 giugno al 30 Settembre 2013.

La mostra di Giulia Piscitelli (Napoli, 1965) al MADRE è la più estesa personale dell’artista napoletana presentata in un’istituzione pubblica italiana. “INTERMEDIUM”, titolo scelto per la mostra, è una parola latina intesa nell’accezione di “stare nel mezzo”, tra i limiti di spazio e di tempo, e indica un processo creativo non ancora concluso, aperto alle possibilità. Riunendo opere prodotte dall’inizio degli anni ‘90 ad oggi, molte delle quali inedite, dai dipinti decolorati su stoffa ai lavori fotografici, dalle installazioni site specific ai documenti video, la mostra sottolinea i diversi aspetti della produzione artistica dell’artista, con particolare attenzione alla perlustrazione della geografia sociale, economica e culturale di una città come Napoli. Non si tratta però di una retrospettiva, bensì di una visione di insieme sul processo creativo dell’artista che non è mai fatto di momenti a se stanti ma di un continuum di idee ed oggetti che, di volta in volta, vengono riutilizzati e rimessi in gioco, acquisendo un nuovo senso potenziale.

Maggiori informazioni

Museo Madre Via Settembrini 79, 80139 Napoli tel. 081.193.13.016

Orari  Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato 10.00 – 19.30. Domenica 10.00 – 20.00.

intero : € 7.00

ridotto : € 3.50 (cittadini ue tra i 6 e i 25 anni)

La biglietteria chiude un’ora prima.

Lascia un commento

tre + 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.