Celentano devolve in beneficenza, ci sarà anche Grillo? Chi ci guadagna è sempre la Rai.

I “favolosi” 700 mila euro promessi ad Adriano Celentano per la sua presenza al Festival di Sanremo saranno devoluti in beneficena. Ecco cosa leggiamo su tutti i quotidiani di oggi. Ma andiamo a scavare dentro la notizia. Nonostante la crisi che coinvolge anche l’azienda Rai, resta sempre quella che in tempo di duri sacrifici continua ad elargire cifre da capogiro ai soliti noti. Non c’è che dire, la cifra dell’ ingaggio è proprio da capogiro specialmente se si pensa che, come al solito, a pagare sono e saranno sempre tutti i cittadini. Lo sono anche se non guarderanno Sanremo,  cambieranno o non cambieranno canale o addirittura arriveranno a spegnere la tv, il canone lo dovranno pagare lo stesso.

Necessita fare attenzione ad un concetto di base: la Rai mentre con una mano da’, con l’altra toglie. Infatti chiude sedi giornalistiche nel sud del mondo che in un anno costano la meta’ del cachet che una star incassa per una serata. In un gioco così ci guadagnano tutti. L’ingaggio di Celentano porterà nelle casse della Rai notevoli entrate di danaro dalla pubblicità. Nulla di male se non fosse per quel canone che noi dobbiamo assolutamente pagare. Inoltre è di oggi la notizia ANSA che Beppe Grillo e Adriano Celentano potrebbero comparire insieme al Festival di Sanremo. ‘E’ la grande sorpresa – scrive oggi ‘Il Secolo XIX’ – a cui sta lavorando in gran segreto la Rai’. Il quotidiano rende noto che probabilmente li vedremo assieme nella terza serata dedicata alla raccolta di fondi per gli alluvionati della Liguria.

Sembra sia stato proprio il famosissimo “molleggiato” a volere al suo fianco Beppe Grillo. ’La possibilita’ di vedere Grillo in Rai ed al Festival dividendo il palco con Celentano – osserva il Secolo XIX – e’ di quelle che allettano il grande pubblico e che soprattutto lasciano intuire una performance assolutamente fuori dagli schemi, in cui sara’ difficile distinguere lo spettacolo dall’invettiva sociale e politica o dalla pura provocazione’. Da questa analisi si evince che, lo spettacolo lascia il posto ad un’ironica mossa politica, sia pure finalizzata a scopo sociale e per beneficenza.

6 thoughts on “Celentano devolve in beneficenza, ci sarà anche Grillo? Chi ci guadagna è sempre la Rai.

  1. Questa notizia mi rende proprio felice,sarà devoluto tutto in beneficenza,signori mi raccomando,tutti sintonizzati su Rai 1 eh durante il festival..e soprattutto accendete tutte le tv che avete in casa e ovviamente sintonizzatele sul primo canale,diamine la Rai invita grossi ospiti er fare beneficenza 😉 .. Perdonatemi la mia cocciutaggine,un dubbio mi assale,ma perchè ci hanno fatto prima sdegnare e solo dopo hanno messo in circolazione la notizia della donazione?e poi,perchè invitare Celentano? Non avrebbero potuto invitare me ad esempio? Sarebbe stata una novità no? Ospite della terza serata il perfetto sconosciuto Onorato Giovanni!!! Vi assicuro che dal vivo sono più simpatico di quanto possiate pensare..e soprattutto la beneficenza sarebbe stata più credibile ;-).Magari qualcosina l’avrei tenuta per me,su via non scandalizzatevi,il del biglietto dell’aereo che tra l’altro mi fa sempre una gran paura..me lo sarei rimborsato con quei soldini.Grazie,saluti.

  2. Questa notizia mi rende proprio felice,sarà devoluto tutto in beneficenza,signori mi raccomando,tutti sintonizzati su Rai 1 eh durante il festival..e soprattutto accendete tutte le tv che avete in casa e ovviamente sintonizzatele sul primo canale,diamine la Rai invita grossi ospiti er fare beneficenza 😉 .. Perdonatemi la mia cocciutaggine,un dubbio mi assale,ma perchè ci hanno fatto prima sdegnare e solo dopo hanno messo in circolazione la notizia della donazione?e poi,perchè invitare Celentano? Non avrebbero potuto invitare me ad esempio? Sarebbe stata una novità no? Ospite della terza serata il perfetto sconosciuto Onorato Giovanni!!! Vi assicuro che dal vivo sono più simpatico di quanto possiate pensare..e soprattutto la beneficenza sarebbe stata più credibile ;-).Magari qualcosina l’avrei tenuta per me,su via non scandalizzatevi,il del biglietto dell’aereo che tra l’altro mi fa sempre una gran paura..me lo sarei rimborsato con quei soldini.Grazie,saluti.

  3. Caro Giovanni, il tuo commento è davvero simpatico e spiritoso. Ma questa notizia, da me postata, non mi fa ridere per nulla. Se penso a tutta la gente che fa mille sacrifici e poi viene beffata tramite un canone a dir poco capestro. Grazie per il commento 🙂

  4. Caro Giovanni, il tuo commento è davvero simpatico e spiritoso. Ma questa notizia, da me postata, non mi fa ridere per nulla. Se penso a tutta la gente che fa mille sacrifici e poi viene beffata tramite un canone a dir poco capestro. Grazie per il commento 🙂

  5. D.ssa Carol,non vorrei che lei pensasse che la notizia da lei postata a me faccia ridere,perchè pensa a tutta quella gente che paga il canone?lei la tv a casa non c’è l’ha?!Io purtroppo ho la tv a casa e anche nn guardando mai i canali Rai sono costretto a pagare tale tassa,cosa che mi suona molto strana poichè quel simpatico vecchietto…non esiste più.Grazie a lei,saluti.

  6. D.ssa Carol,non vorrei che lei pensasse che la notizia da lei postata a me faccia ridere,perchè pensa a tutta quella gente che paga il canone?lei la tv a casa non c’è l’ha?!Io purtroppo ho la tv a casa e anche nn guardando mai i canali Rai sono costretto a pagare tale tassa,cosa che mi suona molto strana poichè quel simpatico vecchietto…non esiste più.Grazie a lei,saluti.

  7. Il canone rai è un imposta e questo, a mio parere, è assurdo. Da cittadino mi son fatto l’idea che le tasse (imposte) vadano pagate per ottenere servizi, la Rai che servizio offre?
    Celentano, Grillo e tutti i vari clown che ci propongono e ripropongono in salse diverse da svariati anni non hanno altra funzione se non quella di spingerci a pagare quel dannato e inutile canone.
    Sarebbe bello che il 50% degli italiani iniziasse ad eliminare la TV dalle proprie case, come forma di protesta nei confronti dei nostri politicanti.

    Basta informazioni false e filtrate, impariamo a pensare con le nostre teste, uscendo dalla profonda ignoranza nella quale cercano di condurci attraverso la TV.

    Cordiali Saluti
    Carlo Lillini

  8. Il canone rai è un imposta e questo, a mio parere, è assurdo. Da cittadino mi son fatto l’idea che le tasse (imposte) vadano pagate per ottenere servizi, la Rai che servizio offre?
    Celentano, Grillo e tutti i vari clown che ci propongono e ripropongono in salse diverse da svariati anni non hanno altra funzione se non quella di spingerci a pagare quel dannato e inutile canone.
    Sarebbe bello che il 50% degli italiani iniziasse ad eliminare la TV dalle proprie case, come forma di protesta nei confronti dei nostri politicanti.

    Basta informazioni false e filtrate, impariamo a pensare con le nostre teste, uscendo dalla profonda ignoranza nella quale cercano di condurci attraverso la TV.

    Cordiali Saluti
    Carlo Lillini

  9. Il nostro intento, Carlo, è proprio quello di accendere i riflettori sulla notizia. Solo così facendo possiamo ottenere l’ascolto, da parte di quei politici al Governo, che c’impongono una tassa, a dir poco, ingiusta e scandalosa. Grazie per il commento. 🙂

  10. Il nostro intento, Carlo, è proprio quello di accendere i riflettori sulla notizia. Solo così facendo possiamo ottenere l’ascolto, da parte di quei politici al Governo, che c’impongono una tassa, a dir poco, ingiusta e scandalosa. Grazie per il commento. 🙂

Lascia un commento

due × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.