Benvenuta estate, al via “Approdi d’autore” alla nona edizione

graus festaIschia – Festa di inizio estate per dare l’avvio anche alla rassegna “Approdi d’autore” alla quale è collegata. Tutti in bianco, a simboleggiare la purezza. Il cocktail Hugo in prima assoluta in Campania, e tanti eventi collaterali che accompagneranno l’estate di “Approdi d’autore”, riuscito connubio di cultura e divertimento, che l’editore Graus porta avanti da quasi dieci anni sull’ “isola verde”.

Tantissime le iniziative che accompagneranno la rassegna “Approdi d’autore”: si ripeteranno le letture “A piedi nudi nella sabbia” con varie serate a tema, “Leggiamo un libro attorno ad un falò” e “Bookcrossing sull’isola”. “Aspetto – spiega l’editore Piero Graus – anche proposte dagli autori, per rendere ancora più viva la rassegna che nel 2014 compirà i suoi primi dieci anni di vita”. A luglio prende il via, intanto, il programma “ufficiale” che vedrà, tra l’altro la presenza di Stelvio Cipriani, che ha firmato la colonna sonora di “Anonimo veneziano” e che, nell’autobiografia appena pubblicata dalla casa di piazza San Domenico, racconta i tantissimi aneddoti e incontri che hanno contrassegnato la sua vita, come quando suonò al cospetto di Woytila e Ratzinger, con quest’ultimo, pianista sopraffino, che lo apprezzò per la qualità d’esecuzione.

Al “white party” di casa Graus tantissimi gli autori della scuderia e amici dell’entourage, accolti dalla padrona di casa Roberta Beolchi, arrivati a dare il benvenuto all’estate e alla rassegna “Approdi d’autore”, giunta al nono anno di vita. Tra gli intervenuti Lilly Albano e Serena Albano, Antonio Aragona, Prisco Bruno, Lucia Buono, Salvatore Campolongo, Annamaria Cecale, Roberta Contardi, Donatella D’Abundo Rizzo, Mario De Simone, Marco Del Gaiso, Andrea Esposito, Gaetano Ferrandino, Adriana Fusco, Rosaria Gizi, Caterina Impagliazzo, Grazia Intini, Miro Jafisco, Anna Lamonaca, Martina Liberti, Fabio Massa, Luca Murolo, Rita Perrotta, Rita Pino, Fabrizio Sarnelli, Maria Sarnelli, Alessandro Zannini.

Centocinquanta invitati, rigorosamente in “white”, giunti da tutta Italia, hanno affollato la terrazza privata, illuminata da percorsi di candele. Per il secondo anno consecutivo si brinda così a casa Graus, tra cocktail e frutta fresca. Rigorosamente in abito bianco, come l’anno scorso, anche stavolta i protagonisti della serata saranno gli scrittori dell’editore di piazza San Domenico. Una sorta di raduno quello del 29, quando sulla terrazza privata della casa ischitana, si potranno incrociare anche le vite vere degli autori Graus.

Alla Graus, alla magia dell’estate, si risponde con la purezza del bianco, in un mare di libri perché scoprire un libro può essere anche quello un amore da vivere sotto l’ombrellone. Un invito alla lettura e al divertimento, dolce e intenso, come il sole d’estate.

Lascia un commento