De Magistris incontra le associazioni, intenzionato a sciogliere Bagnolifutura

bagnolifuturaNapoli – Nell’incontro svoltosi a Bagnoli presso il Cral di via di Pozzuoli a Bagnoli, il 4 luglio scorso, tra il sindaco Luigi De Magistris, il vicesindaco Sodano, l’assessore alle Politiche urbane Piscopo, l’assessore al Lavoro Panini promosso dai rappresentanti delle aziende partecipate regionali, comunali e provinciali, dai movimenti, comitato Vertenza Napoli, e quello di No Debito si è trattato delle questioni ambientali e dei risvolti occupazionali nel quartiere.

Un dibattito a tutto campo, incentrato su temi quali sanità, rifiuti, situazione economica del Comune di Napoli, ambiente e lavoro attraverso gli interventi dei comitati ambientalisti cittadini e dei lavoratori delle società partecipate come Astir (Azienda per lo sviluppo sostenibile del territorio e per interventi di recupero ambientale, ex Recam società partecipata della regione Campania che si occupa di bonifiche ambientali), Arpac Multiservizi (assorbita della Astir, ex PAN) hanno avuto risposte da parte del sindaco e del vicesindaco.

Per quanto riguarda la bonifica e su Bagnolifutura il sindaco De Magistris ha espresso l’intento di sciogliere la società Bagnolifutura per riportare sotto la gestione diretta del Comune di Napoli le attività di bonifica, anche se al momento sia la situazione giuridica, che vede il presidente Ambrogi custode giudiziario dell’area sequestrata, che quella economica non permettono alcun intervento incisivo da parte del Comune. Queste le parole del sindaco a riguardo: “Bagnolifutura sarà sciolta, provvederemo a costituire una commissione scientifica composta da componenti dell’ esecutivo nazionale, Regione, Comune e cittadini per gestire collettivamente il processo di riqualificazione dell’area dismessa industriale”.

De Magistris circa la zona ovest della città ha dichiarato: “[…]è in corso una lotta tra Comune e Regione per la gestione dell’ area dell’ex Nato. C’è un progetto per destinare l’area ad uso sociale per uno sviluppo ecosostenibile della zona, contro il progetto della Regione di trasferire là i suoi uffici.” Riguardo ai beni immobili in disuso ha annunciato che è nelle intenzioni della Giunta l’approvazione di una delibera per requisire i beni destinandoli ad uso sociale.

Il presidente dell’Acen (Associazione Costruttori Edili di Napoli) Rodolfo Girardi ha espresso le sue perplessità e le sue speranze: “Le precedenti gare su Bagnoli sono andate deserte perché ci sono ancora troppe incertezze sul da farsi: dal porto turistico alla colmata, fino all’urgenza delle bonifiche. In generale il Pua di Bagnoli andrebbe rivisto, altrimenti gli investimenti non arriveranno. Il parco urbano è uno spazio enorme di 130 ettari per la cui manutenzione serviranno ingenti risorse. Si pensi ai problemi di manutenzione che ha la Villa Comunale di Napoli, che è di soli dodici ettari. Va bene il verde pubblico ma una parte può essere appannaggio di alberghi e altri servizi, che possono concorrere con spazi di verde attrezzato alla manutenzione della zona. Spero che Bagnolifutura non venga liquidata e di questo ho parlato anche con il sindaco, Luigi de Magistris. Perché il progetto verrebbe distrutto e i terreni rischierebbero di andare all’asta”.

Occupazione. Il primo cittadino ha espresso la volontà del reimpiego dei lavoratori della aziende partecipate in bonifiche anche mediante corsi di formazione. Ha inoltre garantito il suo sostegno in favore dei lavoratori in quanto nonostante le pressioni del governo centrale e le pressioni per l’assottigliamento di spese e posti di lavoro, il Comune di Napoli ad oggi non ha licenziato nessun dipendente. Ha inoltre dichiarato: “Intendiamo approvare delibere analoghe anche per la Napoli Sociale e le altre aziende partecipate per difendere le loro funzioni strategiche e pubbliche. Per quanto riguarda i trasporti si procederà alla fusione tra Anm, Metronapoli e Napoli Park e non saranno effettuati tagli ai livelli occupazionali”.

3 thoughts on “De Magistris incontra le associazioni, intenzionato a sciogliere Bagnolifutura

Lascia un commento

11 + quindici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.