Perso qualcosa? Anche a Napoli esiste l’ufficio oggetti smarriti

stazione-oggetti smarritiNapoli – Nella megalopoli partenopea, dove spesso la scomparsa di oggetti è dovuta alle abili mani di un ladro, esiste per contro l’ufficio degli oggetti trovati e riportati da cittadini onesti e generosi verso coloro che per dimenticanza o altro, li hanno smarriti in città.

E’ l’Ufficio Oggetti Rinvenuti ubicato in Via Jacopo De Gennaro 96/98 con orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Dal sito del Comune di Napoli si possono scaricare gli avvisi con l’elenco della merce ritrovata e portata presso l’ufficio preposto.Vai al sito del Comune di Napoli oggetti rinvenuti

L’ Ufficio ha il compito di ricevere, catalogare, custodire, riconsegnare ed alienare tutte le cose mobili, tranne armi e munizioni, smarrite e ritrovate da terzi, in qualunque circostanza, nel territorio del Comune di Napoli, a norma della disposizioni previste dagli articoli n. 927 e seguenti del Codice Civile.

La pubblicità delle cose ritrovate avviene ogni mese mediante l’affissione all’albo pretorio per due domeniche successive e per tre giorni consecutivi.

Per il recupero di oggetti smarriti su taxi e autovetture da noleggio è possibile contattare gli uffici in via A. Poerio, 21 Telefono 0817952921 – 081 7952922 fax 081 7952936 e-mail: trasporto.pubblico@comune.napoli.it.

Quando si trova un oggetto smarrito, lo si porta all’Ufficio Oggetti Rinvenuti sito in Via Jacopo De Gennaro, 96/98, indicando le circostanze del ritrovamento. Al ritrovatore è rilasciata ricevuta del verbale di consegna. Se la cosa è deteriorabile l’ufficio può procedere al suo smaltimento. L’ufficio provvede a custodire l’oggetto rendendo nota la consegna mediante pubblicazione all’Albo Pretorio dell’Ente, attivandosi, per quanto possibile, per la ricerca del proprietario del bene. Quest’ultimo, se rintracciato, può ritirare l’oggetto smarrito presentandosi presso l’Ufficio Oggetti Rinvenuti, munito di un valido documento di riconoscimento e dell’eventuale copia della denuncia di smarrimento presentata presso le autorità competenti. Si ricorda che in caso di smarrimento di documenti di riconoscimento la denuncia è obbligatoria. La pubblicazione degli oggetti smarriti ha cadenza mensile.

Quando si perde un oggetto il proprietario dell’oggetto rinvenuto, per tornare in possesso del bene, dovrà dimostrare che l’oggetto depositato sia lo stesso che ha smarrito e sarà tenuto ad effettuare un versamento in contanti di una somma pari al 10% del valore della cosa ritrovata (il 5% del valore dell’oggetto sarà assegnato al rinvenitore quale premio e l’altro 5% al Comune per il deposito e la conservazione del bene). Il valore dell’oggetto è stabilito da un’apposita commissione.

Trascorso un anno dal giorno della seconda pubblicazione all’Albo Pretorio dell’avviso di ritrovamento e fino a tre mesi decorrenti da tale seconda pubblicazione, il ritrovatore potrà prendere possesso del bene trovato presentandosi, previo invito, all’ufficio Oggetti Rinvenuti con un valido documento di riconoscimento ed effettuare un versamento in contanti di una somma pari al 5% del valore del bene, a copertura delle spese di custodia e conservazione.

Lascia un commento

4 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.