Giffoni Film Festival. 43^ edizione, un grande successo

giffoni2013Giffoni Valle Piana (SA), 29 luglio – “Di tutti i festival, quello di Giffoni è il più necessario”. Così diceva il registra francese Truffaut nel lontano 1982 riguardo il Giffoni Film Festival.

E torto non aveva dato il grande successo che il festival, giunto alla sua 43esima edizione, ha ottenuto lungo il percorso iniziato il 19 luglio con la maratona dei “Pirati dei caraibi”, e terminato ieri 28 luglio con l’anteprima del film “I puffi 2”.

A fare da contorno alla rassegna del cinema dedicata ai giovani e che seleziona i vincitori proprio in base alla giuria composta da ragazzi dai 3 ai 22 anni, sono i numerosi ospiti che ogni anno rendono sempre più internazionale il festival, dando un tocco unico e globale: dalla lezione di cinema di Marco e Piergiorgio Bellocchio al concerto di Elio e le storie tese nel secondo giorno di festival, continuando col terzo giorno dove abbiamo incontrato il re dell’orrore italiano Dario Argento e l’attrice Jessica Chastain.

La manifestazione, nata nel 1971 da Claudio Gubitosi, che ancora oggi è il direttore artistico, ha visto quest’anno la partecipazione di Alessandro Siani, che si è esibito in uno show oltre aver annunciato un progetto in uscita per natale, quindi Giovanni Allevi ed il suo pianoforte.

Momento particolare è stato anche l’incontro dei ragazzi del Giffoni con lo scrittore Roberto Saviano, in un lungo colloquio che Saviano ha dovuto sostenere con la scorta al seguito. Mattatore è stato anche Renzo Arbore con una divertente conferenza stampa ed il concerto con la sua Orchestra Italiana.

Gli ospiti sono stati davvero tanti: Alessandro Gassman, Sasha Baron Cohen, Fiorella Mannoia, Giancarlo Giannini, Giuliano Sangiorgi che è stato richiestissimo dai ragazzi del festival e che ha ammesso che “Giffoni mi è rimasto sulla pelle”. Infine c’è stato anche un videosaluto dell’attore Daniel Radcliffe, famoso per essere il protagonista della saga “Harry Potter”.

Un festival che anche in questa edizione è entrato nel vivo sin dal primo giorno e che ha lasciato anche quest’anno una forte positività agli ospiti, all’organizzazione, ma soprattutto ai ragazzi, assoluti protagonisti del festival “più necessario” di sempre.

Lascia un commento

17 − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.