Lusi. La sua espulsione dal PD non può che far bene al PD e forse alla politica.

Il senatore Luigi Lusi è stato espulso dal partito dalla commissione dei garanti del PD. La notizia dell’espulsione è stata data dal Presidente della commissione Luigi Berlinguer. Il senatore è indagato per appropriazione indebita e per avere sottratto 13 milioni di euro dai bilanci della Margherita, denaro che sembra essere stato dirottato presso i suoi conti. Berlinguer spiega che la gravità, non contestata dal senatore in merito alle responsabilità del denaro di cui lui era tesoriere, ha portato all’incopatibilità della permanenza del senatore Lusi nel Partito Democratico. Quindi è stata applicata la massima sansione prevista dall’ordinamento: la cancellazione dall’albo degli eletti e dall’anagrafe degli iscritti. E’ stata una decisione unanime ha spiegato Berlinguer e su questa decisione non ci potrà essere alcun appello.

Ridicoli gli accenni di difesa pronunciati da Lusi: dal 2005 al 2010 il suo reddito è passato dai 38mila euro a 340mila euro ed il senatore risponde che dei 38mila euro non si deve vergognare né è un onore. Quello era il reddito e basta. Come ha fatto in pochi anni a decuplicare il suo reddito? Lusi a questa domanda risponde: “Grazie a Dio ho fatto una crescita professionale. Vuol dire che è diventato qualcosa per cui ho meritato”. Il senatore ha chiesto un patteggiamento che per i garanti è risultato un’ammissione di colpa. Infatti lo statuto del PD prevede l’espulsione dei suoi iscritti solo in caso di condanna di terzo grado, quindi è una espulsione definitiva.  Si chiude così, all’interno del partito, un capitolo scabbroso ed ostico. L’ex tesoriere, che fu del partito di Francesco Rutelli, smorza un conflitto e rigenera una fase nuova nella politica nazionale del PD. Ora, davvero, si può parlare di cambiamento. Questo esempio di giustizia, anche se appare estremo, non può che rendere onore al partito, incompatibile con il “marcio” del passato. Un gesto che non può che giovare al PD in vista del recente “vento” di rinnovamento.

Lascia un commento

nove − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.