Campania prima in Italia sul gioco online

19enne-suicida-videopokerNapoli, 2 settembre – La Campania è la regione italiana che gioca di più online. A rivelarlo è una ricerca condotta dall’Osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano, che ha preso in esame i giochi online regolati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: scommesse sportive online, poker, casinò games ed altri giochi.

I mesi presi in esame dalla ricerca sono gennaio – maggio 2013 ed in questo spazio temporale in Italia sono stati registrati mensilmente in media 728mila “giocanti”, vale a dire giocatori che hanno movimentato almeno un conto di gioco online nel mese preso in esame. Ebbene, di tutti questi giocanti, ben il 18% provengono dalla Campania, il che tradotto in termini assoluti significa ben 131mila giocatori provenienti dalla nostra regione. In questa speciale classifica la Campania è prima, seguita dalla Lombardia (12%) e dalla Sicilia (11%).

Un altro aspetto interessante da sottolineare e che emerge da questa ricerca, è che se il 18% degli utenti proviene dalla nostra regione, la stessa è responsabile del solo il 17% della spesa. E visto che la spesa è data dal totale giocato meno le vincite (che ritornano quindi nelle tasche dei giocatori), il dato sembrerebbe indicare che i giocatori online campani vincano maggiormente rispetto alla media nazionale.

Ed in effetti, se nelle scommesse sportive dalla Campania proviene il 23% dei giocatori ed il 24% della spesa (spendiamo di più rispetto alla media in questo caso), nei giochi in cui conta l’abilità e l’astuzia del giocatore, sono proprio gli utenti della nostra regione a registrare spese inferiori alla media: nel poker a torneo nel poker cash proviene dalla Campania rispettivamente il 16% ed il 18% degli utenti giocanti, mentre la spesa si abbassa rispettivamente al al 15 ed al 17%.

Tradotti in altri termini, questi numeri potrebbero significare che in siti di poker come www.pokerstars.it una buona parte dei cosiddetti “squali” (coloro che si accaparrano le maggiori vincite di un tavolo) sia costituito proprio da abili giocatori delle nostre terre.

In generale, il “tasso di gioco” è più elevato nel Sud e nelle Isole, rispetto al Nord e al Centro Italia. Mentre altre ricerche in passato avevano fornito solo dati numerici “assoluti”, lo studio condotto dall’Osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano mostra come effettivamente nel Meridione ci sia una maggiore percentuale di giocatori.

Ben il 46% dei giocanti online proviene infatti da Sud e Isole, che nel complesso rappresentano invece il 34% della popolazione italiana. Proviene invece dal Nord il 32% dei giocanti (su una popolazione che è il 46% di quella italiana) e dal Centro il restante 22% (sul 20% del totale della popolazione italiana).

Lascia un commento

14 + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.