Grillo in difesa dei suoi su Twitter lancia il nuovo hashtag #sonounmoralistadelcazzo

beppe-grilloRoma, 11 settembre – Dopo la bagarre provocata ieri in Parlamento da alcuni esponenti del MoVimento 5 Stelle, stamattina è comparso sul blog di Beppe Grillo un post a difesa dei suoi. Già nel pomeriggio di ieri, l’ex comico aveva pubblicato un tweet nel quale riportava lo scambio di battute avvenuto tra il deputato Di Battista: “Il Pd è peggio del Pdl!” e la Presidente della Camera: “Non offenda!”, aggiungendo un ironico “Meraviglioso”.

Nell’intervento di oggi, sono seguite varie provocazioni e accuse nei confronti degli esponenti della altre forze politiche. Rivolgendosi direttamente ai Parlamentari ha affermato: “Ieri sembravate dei tonni in una tonnara.” ed il solito: “Il vostro tempo è finito.”. Grillo ha continuato il suo attacco invocando subito nuove elezioni, nonostante sia ancora vigente la legge elettorale ribattezzata Porcellum che ha permesso il risultato confuso ed insoddisfacente delle scorse elezioni.

Stringente la difesa nei confronti dei suoi, che dopo l’intervento di Di Battista, sono stati definiti “moralisti del cazzo”. Ribatte Grillo nel blog con i suoi soliti modi: “Siamo fieri di essere moralisti del cazzo e soprattutto di starvi sul cazzo”. In seguito il leader del MoVimento, ha lanciato su twitter l’hashtag #sonounmoralistadelcazzo, che è diventato il topic trend italiano del social network, coinvolgendo migliaia di utenti nella discussione.

Questa è senz’altro una spia dell’esigenza e della sete di rinnovamento e di trasparenza che sente il popolo italiano, e che non è stata soddisfatta dal mutamento della compagine istituzionale. Esigenza che Grillo sta incanalando attraverso i metodi populisti che da sempre contraddistinguono il suo movimento.

Lascia un commento

nove + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.