Magico Napoli europeo, battuti vice-campioni

Napoli EsultaNapoli, 18 settembre 2013 – Trionfo stellare per un magico Napoli europeo che batte i vice-campioni d’Europa con un 2-1 ed una gara stratosferica.

Inizialmente male la difesa del Napoli con Britos che regala la palla al Borussia, ma i gialloneri non sfruttano l’occasione.

Da lì bene la squadra di Benitez che va subito a recuperare palloni importanti ai tedeschi. Gli azzurri vanno subito al tiro, prima con Inler che staccato, di sinistro, spedisce il pallone lontano. Poco dopo è Insigne a tentare la conclusione a giro dal limite dell’area che esce fuori di poco.

Higuain si scatena con una cavalcata vincente, ma Subotic in scivolata è perfetto nell’anticipo.

Ci prova il Borussia Dortmund la reazione è veemente, una conclusione di Lewandowski  mette in crisi la retroguardia ed altrettanto abilmente si infila Reus ma è perfetto Reina. Allora il Napoli può attaccare ed Higuain, di testa, dopo un calcio d’angolo fa 1-0 che fa esplodere il San Paolo in un boato assordante. Proprio in questa occasione Subotic era uscito per farsi soccorrere dai medici, ma l’arbitro non ha aspettato ed ha lasciato eseguire l’angolo al Napoli scatenando la reazione di Klopp che viene espulso.

Provano a reagire subito i tedeschi orfani del loro mister con Reus che si divora un gol fatto ciccando il pallone del pareggio. Partita nervosa e tattica per arginare il Dortumund, Britos e  Behrami sono costretti a due falli d’ammonizione. Sbaglia tre punizioni in pochissimo tempo Reus che si guadagna la palma di peggiore del primo tempo.

Disastro Dortumund allo scadere, Higuain scappa all’ultimo difensore tedesco e prova un pallonetto in corsa che Weidenfeller tocca con le mani fuori area e viene espulso dall’arbitro. Borussia sotto di 1 gol e con dieci uomini in campo è costretto ad affrontare tutta la ripresa.

Il secondo tempo è noioso ma il Napoli amministra ed attacca con spessore e concentrazione senza lasciare nulla al caso, infittendo la rete di passaggi e facendo possesso palla.

Colpisce ancora i tedeschi con un capolavoro su punizione di Lorenzo Insigne che la mette all’incrocio alla Del Piero, il suo idolo, e si toglie la maglietta facendosi ammonire.

Prova il Dortmund che prende una traversa Aubameyang con un gran tiro a giro, decisive le dita di Reina in serata di grazia.

Zuniga riapre la gara con un colpo di tacco al volo che finisce sul palo ed alle spalle di Reina per il 2-1 del Borussia che ci crede e guadagna una punizione dal limite: Reina nega il gol ai tedeschi che ancora ci credono.

Calcio d’angolo decisivo, esce Reina e fa sua la palla, il Napoli soffre ma guadagna infine i 3 punti. Finisce così al San Paolo con una grandissima vittoria del primo Napoli europeo targato Benitez.

Lascia un commento

4 − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.