Tableaux Vivants dal 29 settembre a Napoli: l’arte prende vita

Tableaux-Vivants-napoli-2013Dopo il grande successo delle passate edizioni, ritorna nella magnifica cornice della chiesa di Donnaregina Nuova, oggi Museo Diocesano di Napoli, l’iniziativa “Tableaux Vivants”.

Domenica 29 settembre, dalle  9:30 alle 13:30 – e in replica nelle domeniche del 20 ottobre, 24 novembre e 22 dicembre 2013 – l’arte prende vita grazie alla bravura degli attori della compagnia Teatri 35 che porteranno in scena, mediante la tecnica dei tableaux vivants, ventuno quadri  realizzati da Michelangelo Merisi da Caravaggio e da altri artisti che sono stati molto influenzati nel loro operato dalla nuova tecnica pittorica da lui introdotta e assolutamente rivoluzionaria per il suo tempo.

Attraverso piccoli e essenziali elementi, come stoffe e oggetti di uso comune e lo studio attento della luce e delle pose, gli attori daranno vita a opere d’arte di assoluta bellezza riuscendo a cogliere alcune delle novità assolute introdotte da Caravaggio in pittura come lo studio del vero e l’uso sapiente e violento della luce.

Un’operazione semplice ma di grande effetto, capace di coinvolgere direttamente gli spettatori e far sorgere in loro forti emozioni proponendo nuovi modi di guardare e vivere le opere d’arte del passato.

Quando: 29 Settembre con repliche il 20 Ottobre, 24 Novembre e 22 Dicembre, dalle 9:30 alle 13:30
Dove: Museo Diocesano di Napoli, Chiesa di Donnaregina Nuova
Costo: 8€ intero, 4€ ridotto (per ragazzi da 7 a 18 anni), il prezzo include la visita del museo
Informazioni:  081 557 1365 / info@museodiocesanonapoli.it

TABLEAUX RAPPRESENTATI

Crocefissione di Sant’Andrea (1600) – MICHELANGELO MERISI DA CARAVAGGIO

Olio su tela 239 x 175 cm, Chiesa di Santa Maria del Popolo – Roma

Pietà (1621-25) – MASSIMO STAZIONE

Olio su tela 130 x 181 cm, Collezione Clerici

Il Convito di Assalonne – MATTIA PRETI

Olio su tela 202 x 294 cm, Museo di Capodimonte – Napoli

Giouditta e Oloferne (1612-13) – ARTEMISIA GENTILESCHI

Olio su tela 158,8 x 125,5 cm, Museo di Capodimonte – Napoli

San Matteo e l’Angelo (1602) – MICHELANGELO MERISI DA CARAVAGGIO

Olio su tela 232 x 183 cm, Chiesa di San Luigi dei Francesi – Cappella Contarelli – Roma

Morte di Cleopatra (1595-98) – GUIDO RENI

Olio su tela, Pinacoteca Capitolina – Roma

Madonna dei Pellegrini (1604) – MICHELANGELO MERISI DA CARAVAGGIO

Olio su tela 260 x 150 cm, Chiesa di S. Agostino – Cappella Cavaletti – Roma

Castigo di Cupido (1605-10) – BARTOLOMEO MANFREDI

Olio su tela, Art Institute – Chicago

Salomé con la testa del Battista (1609) – MICHELANGELO MERISI DA CARAVAGGIO

Olio su tela 116 x 140 cm, Palazzo Reale – Madrid

 

Santa Cecilia in Estasi (1645) – BERNARDO CAVALLINO

Olio su tela 183 x 129 cm, Museo di Capodimonte – Napoli

Sansone e Dalila (1609 ca.) – PIETER PAUL RUBENS

Olio su tavola 185 x 205 cm, National Gallery – Londra

San Giacomo (1632-35) – JUSEPE de RIBERA (attribuzione)

Olio su tela 125 x 102 cm, Collezione Tesorone

Compianto sul Cristo Morto (1604-1670) – ANDREA VACCARO

Olio su tela 126 x 177 cm, Sale della Passione di Cristo, Museo Diocesano – Napoli

Allegoria d’italia (1628-29) – VALENTIN de BOULOGNE

Olio su tela 333 x 345 cm, Collezioni Barberini – in deposito temporaneo dall’Istituto Finlandese, Villa Lante – Roma

Lascia un commento