Terrore a Londra, tifosi napoletani devastano un locale ed aggrediscono a colpi di spranga i clienti

Piebury-CornerLondra, 02 ottobre – Quello che è successo ieri nel pre-partita di Arsenal – Napoli va oltre ogni concezione di sport, di civiltà e di umanità. Quello che è rimasto nelle strade londinesi è solo un senso di angoscia e terrore nei confronti di persone, se così vogliamo chiamarle, che altro non meriterebbe che il carcere a vita, per insensata violenza ed ignobile ragione.

I fatti raccontano di un locale, il “Piebury Corner”, completamente devastato da tifosi: vetrine sfondate, tavoli e sedie rotte e persone picchiate e prese a colpi di spranga e cinta. Tutto sotto gli occhi increduli dei clienti che hanno in pochi istanti assistito all’orrore in persona. Le testimonianze parlano di un gruppo di tifosi, chiaramente italiani, che mentre camminavano lungo Holloway road, hanno assalito il ristorante e tutte le persone che si trovavano dentro, prendendo a sprangate il proprietario del locale ed altri clienti.

Numerosi i commenti sia da parte dei clienti sia dei camerieri del locale, che dopo attimi di paura pura hanno associato questa guerriglia alle azioni di teppismo da parte delle bande inglesi nei primi anni ottanta. E per chi volesse trovare, nell’assurdo di una situazione a dir poco assurda, una motivazione a questo gesto tanto vergognoso, sbatte inutilmente contro un muro fatto di ignoranza ed inciviltà che va ben oltre la conoscenza e fantasia umana.

Ciò che è accaduto non è un caso, e non possiamo rifugiarci in inutili luoghi comuni, i napoletani non sono così, gli italiani non sono così. Perlomeno non tutti, ma fanno più rumore loro, più di qualsiasi altra cosa, ed è un rumore che sovrasta irrimediabilmente il nostro sovrano silenzio.

One thought on “Terrore a Londra, tifosi napoletani devastano un locale ed aggrediscono a colpi di spranga i clienti

Lascia un commento

3 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.