Una poltrona di troppo. L’ Antitrust avvia un procedimento di incompatibilità per il sindaco di Salerno

vincenzo de lucaRoma, 8 ottobre – L’ Autorità garante della concorrenza e del mercato, ovvero l’Antitrust, ha avviato un procedimento di incompatibilità per il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che detiene ormai da più di 150 giorni la doppia carica di sindaco e viceministro delle infrastrutture e dei trasporti.

La situazione di doppia carica in cui si trova De Luca, viola di fatto sia la legge Frattini sul conflitto di interessi che il decreto legge del 2011, il quale sancisce l’ incompatibilità delle cariche governative con tutte le altre cariche pubbliche.

L’ Autorità aveva già invitato il sindaco, in data 13 agosto, a risolvere la situazione di incompatibilità entro 30 giorni, quindi optando per il mantenimento dell’ una o dell’ altra carica. De Luca ha demandato il compito al consiglio comunale, che ovviamente non aveva alcun interesse a far decadere il suo sindaco, dato che questo avrebbe comportato lo scioglimento del consiglio stesso. Così, in data 11 settembre, De Luca ha informato l’ Antitrust del fatto che il consiglio non aveva ancora preso una decisione definitiva, e che della questione era stata incaricata la commissione permanente “Statuto”. Ma l’ Autorità, non ritenendo opportuna questa situazione di stallo, ha appunto avviato il procedimento che porterà ad una decisione definitiva entro il 30 novembre. La motivazione dell’ apertura della procedura, è indicata nel bollettino dell’ Autorità: “alla scadenza del termine indicato dall’Autorità, il dottor De Luca non ha provveduto a risolvere l’incompatibilità pendente”.

Nella giornata di ieri, sono stati rilasciati due commenti abbastanza pungenti sulla questione, durante le trasmissioni radiofoniche di Radio CRC.

Il primo è quello del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che si dimostra molto critico rispetto alla condotta del collega, dichiarando: “Della doppia carica non ne penso bene. Secondo me il sindaco non può fare anche il viceministro, considerato il fatto che da viceministro potrebbe gestire finanziamenti e partecipare a incontri in cui si prendono decisioni per la città di cui è sindaco: è  inaccettabile che De Luca detenga contestualmente queste due cariche.”

Il secondo è quello di Vincenzo Iurillo, giornalista de “Il Fatto Quotidiano”, che afferma:  “De Luca, che da più di 150 giorni mantiene contemporaneamente la carica di Sindaco di Salerno e quella di Viceministro delle infrastrutture, incompatibili per la legge n. 215 del 2004, ha chiamato noi giornalisti de “Il fatto Quotidiano” gente sfaccendata e che non ha nulla da fare, augurandoci malaventura e di fare la fine di San Gregorio Armeno, il santo che morì in solitudine da asceta sulle montagne armene. Io, invece, auguro a De Luca una vita lunga e felice, ma con una carica sola!”  

Lascia un commento

10 + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.